Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione comune di Salandra
Codice fiscale/Partita IVA p.i 0033950772
Comune Salandra
CAP 75017
PEC comune.salandra@cert.ruparbasilicata.it
Legale rappresentante Gianfranco Tubito
Responsabile del procedimento
Nominativo GIANFRANCO TUBITO
Email sindaco@comune.salandra.mt.it
Telefono 330920703
Ruolo sindaco
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene ARCHIVIO STORICO COMUNALE
Localizzazione
Localita' Salandra
Indirizzo via regina Margherita comune di Salandra
Coordinate geografiche
Riferimenti catastali
Comune Salandra
Foglio 41
Particella/e 4
Subalterno 10
Descrizione del bene
Natura prevalente Complesso architettonico
Complesso strutturale bene appartiene ad un sistema omogeneo di Beni Culturali.

Periodo di realizzazione Anno 1500
Valutazione espressa dal MiBACT Nessuna
Contesto L�??Archivio storico del Comune di Salandra è conservato in un locale al primo piano della casa comunale presso il Convento San Francesco collocato all�??interno del centro storico del paese. La documentazione storica si presenta frammista a quella più recente destinata all�??Archivio di deposito e si trova in uno stato di estremo disordine in armadi metallici provvisti di sopralzo.
Il Monastero fu fondato nel 1542 con comuni spese sostenute dal Senato dell�??Universit? di Salandra e dal Reggente Duca don Francesco Revertera. Adornano le sue pareti numerosi dipinti contrassegnati da bolli in ceralacca della Sovrintendenza alla Belle Arti perché dichiarati beni culturali di notevole interesse storico nazionale perché appartenenti ai sommi artisti Luca Giordano, Guido Reni e Massimo Stanzione.
Il Convento di San Francesco fu residenza per gli studenti di Teologia e Filosofia.
Esempio fulgido della fecondit? culturale del luogo è la figura di Padre Serafino da Salandra nato nel 1595, il quale scrisse la tragedia sacra �??Adamo Caduto�?�, dalla quale secondo alcuni studiosi di varie epoche, trasse ispirazione il sommo poeta inglese John Milton per la sua opera �??Paradiso Perduto�?�.
Sintesi morfologica e tipologica Ad oggi è necessario e indispensabile ricostruire il vincolo archivistico originario disperso durante i vari traslochi. L'intervento da porre in essere mira alla conservazione del patrimonio suddetto, attraverso un'opera di valorizzazione, di promozione e di fruibilit? mediante il restauro di documenti e testi, l'ordinamento, l'inventariazione, l'informatizzazione e la digitalizzazione del patrimonio archivistico. Gli interventi descritti sono considerati straordinari, in quanto esulano effettivamente dall'attivit? di ordinaria e corrente cura degli interessi coinvolti e non sono, per tale ragione, compresi nella programmazione e nella relativa destinazione delle risorse finanziarie di questo Ente.
La prima fase riguarder? lo spostamento dell�??intero nucleo documentale perché si teme che l�??eccessivo peso delle carte possa far cedere il pavimento. Si passer? all�??operazione di scarto per eliminare gran parte del carteggio non più utile ai fini amministrativi e storici e solo successivamente si proceder? alla ricerca del nucleo archivistico e bibliografico di cui si compone l�??archivio ed alla separazione della documentazione storica da quella dell�??ultimo quarantennio (archivio di deposito). Si dovr? procedere alla spolveratura e dove sar? necessario al condizionamento, poiché attualmente alcune cartelline che contengono i documenti sono erosi e consumati dal tempo e si rischia la totale perdita della memoria storica e del patrimonio bibliografico. Durante la seconda fase in un primo momento si proceder? ad effettuare il riordinamento del fondo sulle carte e non sulla carta. Successivamente, si passer? alla digitalizzazione delle serie più interessanti, operazione intesa come strategia di conservazione e valorizzazione globale del patrimonio culturale e come trasposizione parziale o integrale di complessi documentari.
Storia Il Comune di Salandra non ha un servizio d'archivio formalmente istituito e, pertanto, la documentazione è consultabile in orari da concordare con il personale dell'ente.
L�??Archivio (che comprende storico e deposito) è costituito da tre Fondi (Comune di Salandra, ECA e Stato Civile) e conserva materiale cronologicamente compreso tra il 1809 ed il 2015. Il materiale è raccolto in buste su cui è annotato l'oggetto e gli anni di riferimento e solo in alcuni casi è possibile trovare sul dorso indicazioni relative alle categorie e alle classi di appartenenza.
Il nucleo documentale più antico è quello che necessita di urgenti restauri poiché è ridotto nella forma di carte sciolte.
La documentazione dell'ECA risulta frammista agli atti appartenenti alle XV categorie del titolario Astengo e versa in uno stato di estremo disordine. Le buste, che recano sul dorso una sommaria indicazione del contenuto e gli estremi cronologici, contengono deliberazioni originali (1963-1973), mandati di pagamento (1950-1959) e carteggio (1956-1974). Sono stati individuati atti appartenenti alla Congregazione di Carit? (b. 1, 1877 - 1880) e non si esclude che, in fase di riordinamento dell'intero archivio comunale, possa essere rinvenuta altra documentazione di antica data del disciolto Ente.
Destinazione d'uso Altro
Periodo di fruizione L�??Archivio riordinato potr? essere aperto tutti i giorni per visite guidate e ricerche storiche (su prenotazione o con l�??ausilio di risorse esterne).
Modalita' di gestione Diretta
Servizi attivi - Informazione
Servizi attivabili - Accoglienza
- Informazione
- Visita e vigilanza
Non fruibilita' per assenza di servizi in loco di archivisti e per assenza di ordinamento del Fondo
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione Nell'anno 2008 grazie ad un progetto finanziato dal GAL Le Macine è stato redatto un elenco di consistenza del materiale documentale presente in archivio (non consultabile a causa di un malfunzionamento del pc).
Risorse necessarie per opere murarie 100000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 100000
Risorse necessarie per altro 0
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro - Completamento schedatura informatizzata
- Riordinamento serie archivistiche
- Acquisto scaffalature e arredo per gli studiosi
- Acquisto strumenti informatici
- Acquisto scanner per la digitalizzazione
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Iniziative promozionali
- Visita e vigilanza
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta no per mancanza di personale specializzato
Disponibilita' a forme di gestione indiretta si: l'amministrazione conferma la propria disponibilit? a forme di gestione indiretta tramite la stipula di opportuni protocolli d'intesa con associazioni e professionisti specializzati.
Risorse aggiuntive sponsor
Sostenibilita' gestionale Attualmente, non esiste un vero piano di gestione se non con la partecipazione al servizio mediante forme di volontariato.
Sostenibilita' finanziaria Fondi regionali
Si prevede di compensare i costi di esercizio, escluso il personale, attraverso pubblicazioni, convegni, conferenze ed altre manifestazioni
Vincoli su territorio conforme
Conformita' urbanistica Conforme allo strumento urbanistico
Conformita' ambientale conforme
Eventuali risorse aggiuntive sponsor
Stato della progettazione Progettazione preliminare