Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione Comune di Potenza
Codice fiscale/Partita IVA 00127040764
Comune Potenza
CAP 85100
PEC protocollo@pec.comune.potenza.it
Legale rappresentante Dario De Luca
Responsabile del procedimento
Nominativo GIUSEPPE BRINDISI
Email pino.brindisi@comune.potenza.it
Telefono 0971/415129
Ruolo Funzionario Responsabile Servizio Cultura - Responsabile del Procedimento
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene Edificio Scuola Elementare
Localizzazione
Localita' Potenza
Indirizzo Via del Popolo e Piazza XVIII Agosto Via del Popolo
Coordinate geografiche
Riferimenti catastali
Comune Potenza
Foglio 105
Particella/e 1444
Subalterno 1
Descrizione del bene
Natura prevalente Complesso architettonico
Periodo di realizzazione Inizio secolo XX
Valutazione espressa dal MiBACT Nessuna
Contesto Trattasi di un complesso architettonico caratteristico dei primi del '900, creato proprio per ospitare la scuola elementare che poi fu intitolata alla madre del duce "Rosa Maltone".
L'edificio prospetta sulla piazza XVIII Agosto, ora Vittorio Emanuele II, ove originariamente era allocata la Villa Comunale e lo storico monumento ai caduti della Grande guerra.
L'edificio tutt'ora incarna particolari valori non solo architettonici ma anche anche simbolici per l'intera comunit? cittadina.
Il palazzo è stato testimone dei grandi discorsi istituzionali, come quello del Presidente del Consiglio Zanardelli del 1902
Sintesi morfologica e tipologica L'edificio ha conservato nel tempo le caratteristiche tipologiche ed architettoniche proprie, compreso nella schiera edilizia del primo '900, tra la Scala del Popolo e gli edifici civili di Corso Umberto I.
Si compone di cinque livelli: sul piano terra con ingresso da piazza XVIII Agosto, sono oggi presenti i collegamenti verticali del sistema di scale mobili; sui piani in elevazione, con esclusione del primo, interessato dal presente progetto, trovano collocazione le aule scolastiche e di amministrazione.
Storia Il complesso architettonico è stato edificato nei primi anni del Novecento con l'obiettivo di dare una sistemazione definitiva alla Scuola elementare della citt?. L'edificio sub? ingenti danni nel 1943 per i borbandamenti delle truppe alleate e fu poi ricostruito.
Destinazione d'uso Servizi pubblici L'edificio è interamente fruibile; al momento il primo piano interessato dal presente progetto, risulta inutilizzato.
Periodo di fruizione Tutti i giorni al piano terra per la presenza degli ascensori pubblici e della stazione d'arrivo della scala mobile, nei giorni fariali tutti gli spazi occupati dalla scuola.
Modalita' di gestione Diretta
Servizi attivi - Guida e assistenza didattica
Servizi attivabili - Sussidi e materiale informativo
- Riproduzioni
- Recapito del prestito bibliotecario
- Gestione di raccolte discografiche, di diapoteche e biblioteche museali
- Gestione dei punti vendita e l'utilizzazione commerciale delle riproduzioni dei beni
- Accoglienza
- Informazione
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione L'edificio è stato oggetto di lavori di ristrutturazione ed adeguamento strutturale nel perido post terremoto del 1980 oltre ai lavori di realizzazione degli impianti ascensori pubblici, nei primi anni Novanta.
Lo stato di conservazione nel suo complesso risulta buono anche se si rendono necessari lavori di manutenzione strardinaria all'interno degli ambienti.
Risorse necessarie per opere murarie 90000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 40000
Risorse necessarie per altro 15000
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro Area consultazione e studio aperta al pubblico, con servizi integrati:
- computer per la consultazione del catalogo dell"archivio, del catalogo bibliotecario del Polo della Regione Basilicata e del Catalogo del servizio bibliotecario nazionale
- spazi per lo studio e la lettura con wi-fi free
- emeroteca per la consultazione dei giornali quotidiane e di altri periodici e riviste culturali in abbonamento
- spazio mostre e piccoli eventi culturali (conferenze, presentazioni libri e ricerche, ecc"?)
- digitalizzazione patrimonio documentario, catalogazione e inserimento nel sistema di consultazione.
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta Diretta
Disponibilita' a forme di gestione indiretta o L"Amministrazione comunale è dotata del personale interno per la gestione diretta dell"Archivio storico.
o Possono prevedersi forme di collaborazioni con associazioni culturali per la gestione e la programmazione delle attivit? negli spazi riservati alle mostre e ai piccoli eventi culturali.
Risorse aggiuntive Non vi sono risorse aggiuntive in termini economici ma la disponibilit? da parte dell"Amministrazione al recupero e reintegrazione di arredi esistenti custoditi attualmente nel plesso oggetto dell"intervento
Sostenibilita' gestionale Il servizio sar? gestito con le attuali risorse gi? destinate all'Archivio Storico comunale.
Sostenibilita' finanziaria La copertura dei fondi è garantita con le attuali risorse del bilancio comunale.
Vincoli su territorio Non vi sono vincoli.
Conformita' urbanistica Non vi sono condizioni ostative rispetto agli attuali strumenti urbanistici.
Conformita' ambientale Risulta conforme
Eventuali risorse aggiuntive Non vi sono risorse aggiuntive in termini economici ma la disponibilit? da parte dell"Amministrazione al recupero e reintegrazione di arredi esistenti custoditi attualmente nel plesso oggetto dell"intervento
Stato della progettazione Progettazione esecutiva e cantierabile