Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione Comune di Teana
Codice fiscale/Partita IVA 82000550762
Comune Teana
CAP 85032
PEC comune.teana@cert.ruparbasilicata.it
Legale rappresentante Vincenzo Fiorenza
Responsabile del procedimento
Nominativo VINCENZO FIORENZA
Email sindacoteana@gmail.com
Telefono 0973572050
Ruolo SINDACO
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene CAPPELLA DI SAN CRISTOFORO
Localizzazione
Localita' Teana
Indirizzo Largo San Cristoforo sn.
Coordinate geografiche
Riferimenti catastali
Comune Teana
Foglio 9
Particella/e B
Descrizione del bene
Natura prevalente Edificio di culto
Periodo di realizzazione Inizio secolo 1600
Valutazione espressa dal MiBACT Nessuna
Contesto La Cappella di San Cristoforo, collocata alla sommit? del paese, si presenta come un edificio molto semplice. Non si hanno elementi per definire quando questa sia stata creata sebbene l'archeologo Antonio Appella faccia notare come la stessa possa essere in relazione con Cristoforo da Collesano, santo, padre di San Saba il Giovane che resse il monastero di Teana, il quale mor? e fu sepolto nel Latiniano; altri autori hanno, poi, avanzato l'ipotesi che Teana stessa sia stata sede del gastaldato del Latiniano.
Sintesi morfologica e tipologica Situata nel cuore nel paese, tra antichi palazzi di importanti famiglie, la Cappellina consiste in un'unica navata con copertura a tetto, su cui è posto il campanile.
Storia Nell'Apprezzo del perito Mario d'Urso del 1683, la cappella di San Cristoforo è descritta come un edificio a navata unica con copertura a tetto con al centro l'altare con la tela raffigurante in primo piano San Cristoforo con in spalla il Cristo in sembianza di bambino e un ignoto pellegrino e sullo sfondo la "Piet?". Non si hanno molte notizie a riguardo, ma sembra che dopo vari terremoti e a causa delle intemperie fosse stata abbandonata da diverso tempo quando, nel 1928, venne fatta abbellire e ritornare al culto da Vitale Gaetano, ragion per cui venne ritenuta dalla popolazioni quasi di esclusivo possesso di questa famiglia. Nel corso degli anni ha poi subito sostanziali ulteriori modifiche e stravolgimenti.
Destinazione d'uso Luogo di culto Il bene è fruibile anche se necessita di interventi di manutenzione straordinaria
Periodo di fruizione Tutti i giorni
Modalita' di gestione Indiretta
Servizi attivi - Pulizia
Servizi attivabili - Sussidi e materiale informativo
- Accoglienza
- Informazione
- Guida e assistenza didattica
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Iniziative promozionali
- Pulizia
- Visita e vigilanza
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione La cappella dopo gli interventi del 1928, negli anni scorsi è stata oggetto di manutenzione straordinaria.
Attualmente il bene si presenta in uno stato di consistenza mediocre poiché necessita di interventi di restauro, risanamento e manutenzione straordinaria.
Risorse necessarie per opere murarie 50000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 50000
Risorse necessarie per altro 0
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta No. Il bene è gestito dalla Parrocchia Locale.
Disponibilita' a forme di gestione indiretta Si. Salvo intese con la Regione e la Parrocchia di Teana.
Risorse aggiuntive
Sostenibilita' gestionale Non esiste un piano di gestione. Il bene è gestito dalla locale Parrocchia.
Sostenibilita' finanziaria I costi di esercizio saranno sostenuti dall'ente gestore con risorse proprie o da eventuali ricavi
Vincoli su territorio Sismico e Paesaggistico
Conformita' urbanistica Conforme
Conformita' ambientale Conforme
Eventuali risorse aggiuntive
Stato della progettazione Nessuna