Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione Comune di Pietragalla
Codice fiscale/Partita IVA 00953050762
Comune Pietragalla
CAP 85016
PEC sindaco@pec.comune.pietragalla.pz.it
Legale rappresentante Nicola Sabina
Responsabile del procedimento
Nominativo NICOLA SABINA
Email nicolasabina@gmail.com
Telefono 0971944300
Ruolo Sindaco
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene I Rutt - Parco delle Cantine
Localizzazione
Localita' Pietragalla
Indirizzo Via Mancosa Mancosa - Extramurale
Coordinate geografiche 40.748154, 15.880254
Riferimenti catastali
Comune Pietragalla
Foglio foglio 45
Particella/e 311-361-509-511-656-669-691-700
Descrizione del bene
Natura prevalente Complesso architettonico
Periodo di realizzazione Inizio secolo 1700
Valutazione espressa dal MiBACT Nessuna
Contesto Le cantine (i rutt) sono situate sul perimetro settentrionale del centro storico di Pietragalla e disposte, per la maggior parte, sulle due strade : Extramurale e Mancosa.
Di origini medioevali, il centro antico ha schema focalizzato a sviluppo avvolgente è caratterizzato dalla crescita del paese attorno ai due fulcri dominanti (il palazzo ducale e la chiesa madre) e si presenta in un buono stato di conservazione sia per le unit? immobiliari che per le emergenze architettoniche. La particolarit? orografica ha permesso la creazione delle cantine in grotta.
Sintesi morfologica e tipologica Si tratta di ipogei scavati in modo radiale dalle strade di perimetro del centro storico che si sviluppano per una lunghezza di 20-30 metri al di sotto dell'abitato: se ne contano in numero superiore alle 100.
Geologicamente l'area è formata da arenarie essenzialmente quarzose, con colore grigiastro giallo carico. Le caratteristiche idrogeologiche e i parametri di resistivit? dell'arenaria, unitamente alla stabilit? del quarzo (minerale essenziale di queste rocce), rendono l'ambiente particolarmente adatto alla conservazione, con la particolarit? di mantenere al suo interno una temperatura costante nelle diverse stagioni, che garantisce la inalterabilit? delle propriet? organolettiche del vino.
Storia Le cantine in grotta �??rutt�?� vengono realizzate a partire dagli inizi del 1700 fino alla seconda met? del 1800 e si sviluppano parallelamente alla vita dei �??Palmenti�?�.
Le cantine vanno a chiudere il complesso ciclo del processo di vinificazione che ha inizio nella zona di produzione posta a sud est del centro abitato, dove l'uva veniva raccolta, per poi essere trasformata nei "palmenti", dai quali il mosto una volta prelevato dalla vasca di fermentazione veniva trasportato in barili, a dorso d'asino, nelle cantine situate nel centro dell'abitato, per un ulteriore affinamento e perfezionamento della maturazione e conservazione in apposite botti di rovere, della capacit? di 22-35 barili (770-1000 litri).
Destinazione d'uso Altro
Periodo di fruizione Tutti i giorni
Modalita' di gestione Indiretta
Servizi attivi - Informazione
- Guida e assistenza didattica
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
Servizi attivabili - Sussidi e materiale informativo
- Riproduzioni
- Gestione dei punti vendita e l'utilizzazione commerciale delle riproduzioni dei beni
- Accoglienza
- Informazione
- Guida e assistenza didattica
- Caffetteria
- Ristorazione
- Guardaroba
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Iniziative promozionali
- Pulizia
- Vigilanza e biglietteria
- Visita e vigilanza
Non fruibilita' Molte cantine risultano in stato di abbandono, a seguito della mancanza di uso e di manutenzione, con condizioni di sicurezza e di stabilit? precarie, anche dal punto di vista idrogeologico, e connessi rischi sul soprastante centro storico abitato.
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione Tranne qualche ridotto intervento di messa in sicurezza post terremoto, ad opera di privati , non risultano organici interventi di restauro e di conservazione.
Risorse necessarie per opere murarie 2000000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 350000
Risorse necessarie per altro 300000
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro Punto informativo, sito internet, museo virtuale
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta L'Amministrazione comunale è disponibile a forme di gestione diretta anche attraverso progetti di reddito minimo di inserimento e di servizio civile.
Disponibilita' a forme di gestione indiretta L'Amministrazione comunale è disponibile a forme di gestione indiretta ed a partenariati con altri enti e/o soggetti privati
Risorse aggiuntive
Sostenibilita' gestionale La gestione del parco potr? essere svolta anche tramite i privati titolari del posto botte (iazz) e con apposite cooperative.
Inoltre, sull'esempio di altri comuni Italiani, è anche pensabile un utilizzo imprenditoriale in materia alimentare (es: stagionatura formaggi e salumi).
Sostenibilita' finanziaria Gli interventi di consolidamento e messa in sicurezza delle 'cantine in grotta' saranno svolti nell'ottica di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio storico-culturale. L'investimento sar? nel tempo compensato:
dagli introiti derivanti dalle manifestazioni culturali (es:'Cantinarte') con opportunit? di lavoro offerte a cooperative e gruppi culturali che si occupano della valorizzazione delle cantine.
Il perdurare delle attuali condizioni di degrado comporterebbe un grave problema di dissesto idro-geologico che coinvolgerebbe l'intero centro storico. Un intervento di messa in sicurezza e di sistemazione eviterebbe, quindi, la futura prevedibile lievitazione dei costi per porre rimedio, nel caso si lasciasse il sito abbandonato all'incuria, al degrado ed al dissesto idro-geologico.
Vincoli su territorio Nessuno
Conformita' urbanistica L'intervento sar? conforme agli strumenti urbanistici in vigore
Conformita' ambientale L'intervento è coerente con le norme ambientali
Eventuali risorse aggiuntive
Stato della progettazione Nessuna