Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione COMUNE DI BELLA
Codice fiscale/Partita IVA 00224880765
Comune Bella
CAP 85051
PEC protocollo@pec.comune.bella.pz.it
Legale rappresentante MICHELE CELENTANO
Responsabile del procedimento
Nominativo ADINOLFI MATTEO
Email matteo.adinolfi@comune.bella.pz.it
Telefono 0976803223
Ruolo Resp.le Servizi Informativi
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene CASONE DEL PRINCIPE CARACCIOLO.
Localizzazione
Localita' Bella
Indirizzo Localit? Castelluccio del Principe Castelluccio Principe
Coordinate geografiche
Riferimenti catastali
Comune Bella
Foglio 49
Particella/e 19
Descrizione del bene
Natura prevalente Complesso architettonico
Complesso strutturale Il complesso,necessita di recupero strutturale come da vigente Piano di Recupero.
Periodo di realizzazione Prima metà secolo 1930
Valutazione espressa dal MiBACT Nessuna
Contesto Pochissime sono le opere contenenti notizie sulla casa rurale nella Lucania poiché nel tempo passato nessuno ha mai ritenuto opportuno e necessario descrivere questo primo fattore della vita sociale, né nella sua forma esteriore tantomeno nelle sue evoluzioni posteriori e nella sua rilevanza ambientale.
Gli studiosi affermano che le prime rudimentali forme di masserie e casini, intese come struttura di insediamento rurale finalizzato all'agricoltura e all'allevamento del bestiame, nascono con la colonizzazione greca.
Sintesi morfologica e tipologica L�??area in cui è ubicato il Casino dei Principi Caracciolo si trova nel comprensorio del Comune di Bella, nella parte sud-est, sulla fiumara di Avigliano in Contrada Castelluccio del Principe, di fronte al territorio boscato di Ruoti.
Detta Fiumara si congiunge con quelle di Bella e di Muro Lucano in prossimit? della stazione di Bella-Muro e dopo aver percorso le strette gole di Balvano e Ricigliano, si espande in agro di Romagnano, che è gi? territorio campano; tutto questo in un tratto di pochi chilometri.
Detto territorio è racchiuso nel comprensorio della Comunit? Montana del Marmo Platano che è costituita dai comuni di Bella, Baragiano, Balvano, Ruoti, Muro Lucano, Castelgrande e Pescopagano.
Storia A met? del Seicento si è quindi perduta memoria di innumerevoli antichi casali e centri fortificati, un tempo ricchi e popolati, di molte chiese e masserie, intorno alle quali sorgevano le capanne e le dimore dei coloni e dei pastori, che risultano invece deserte e abbandonate.
Lo Status Congregationis Casinensis compilato intorno al 1650 ci offre un quadro desolante di terre un tempo popolate da numerosi, piccoli e attivi centri abitati e ci informa della scomparsa di antichi casali, masserie e chiese.
Tra questi troviamo citata, per la prima volta, la scomparsa dei casali di Muro e Castelgrande, con annesso abbandono di masserie sparse nel territorio e presenza di ruderi oramai disabitati, localit? queste che confinano con il territorio di Bella, ove si trova l'antico Casino appartenuto ai principi Caracciolo, oggetto del progetto di restauro e recupero di questa tesi.
Destinazione d'uso Culturale
Periodo di fruizione Sabto e Domenica.
Modalita' di gestione Diretta
Servizi attivi - Accoglienza
Servizi attivabili - Editoria e vendita di cataloghi
- Sussidi e materiale informativo
- Recapito del prestito bibliotecario
- Accoglienza
- Informazione
- Guida e assistenza didattica
- Guardaroba
Non fruibilita' Restauro di opere necessarie a ristabilire un adeguato livello di sicurezza statica;
Ricomposizione di un monumento frammentario del quale si conservino le parti;
Eliminazione di superfetazioni di scarso valore storico-artistico; Restauro e completamento, con parti accessorie realizzate secondo il criterio della riconoscibilit?;
Innovazione per parti rilevanti di nuova concezione che risultano necessarie per il riuso del manufatto.
Per rendere fruibile il nostro edificio sono necessari altri interventi come il rifacimento del vecchio impianto elettrico, la realizzazione di un impianto antincendio, il rifacimento dei servizi igienici, la sostituzione delle grondaie e dei discendenti pluviali, un�??adeguata illuminazione esterna. La realizzazione di opere esterne necessarie e idonee all�??utilizzo futuro della struttura come fattoria didattica.
Rientrano le opere per sostituzione di infissi (porte e finestre) mantenendo l'impianto originario della struttura.
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione L' intervento di restauro che interessa il Casino ha previsto la parziale variazione della destinazione d'uso con un�??altra compatibile, nel nostro caso la futura e più specifica destinazione d�??uso sar? quella di una bio fattoria didattica sostenibile.
La scelta si è orientata su questo tipo di architettura, la fattoria didattica appunto, per colmare la distanza tra la cultura urbana e la cultura rurale, per imparare dalla terra, dal ciclo delle stagioni e dagli animali.In Italia non esiste una normativa specifica sulle fattorie didattiche e tale situazione ha spronato le regioni a muoversi in tal senso da sole, definendo propri criteri e requisiti da rispettare.
Queste strutture devono pertanto possedere requisiti di qualit? essenziali a soddisfare l'utente e permettere la buona riuscita delle visite.
Costituendo essa un luogo privilegiato dove svolgere attivit? pedagogiche e didattiche in termini eco-sostenibili.
Risorse necessarie per opere murarie 1100000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 300000
Risorse necessarie per altro 0
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta I progetti , prevedono una prima fase di individuazione e definizione dei soggetti da coinvolgere (professionisti ed imprese)e definizione delle modalit?, di assegnazione. La progettazione successiva degli interventi sar? finalizzata alla riqualificazione dell'intero complesso architettonico.
Disponibilita' a forme di gestione indiretta Quest'Amministrazione Comunale intende affidare l'immobile in gestione indiretta a condizione che vengano realizzati i lavori per la ricostruzione dell�??immobile e la messa in sicurezza l'intero edificio.
Risorse aggiuntive Attualmente nessuna
Sostenibilita' gestionale Gli interventi di consolidamento saranno volti alla conservazione del patrimonio edilizio storico, coniugandolo con l'innovazione tecnologica. Gli investimenti saranno nel tempo compensati dagli introiti delle locazioni connesse ,tramite apposito bando pubblico ,e potranno essere motore di economia per la pubblica amministrazione.
Sostenibilita' finanziaria Non fruibile.
Vincoli su territorio Nessuno
Conformita' urbanistica Gli interventi infrastrutturali previsti saranno eseguiti e progettati in conformit? alle norme previste dal vigente PRG.
Conformita' ambientale Conforme.
Eventuali risorse aggiuntive Attualmente nessuna
Stato della progettazione Progettazione preliminare