Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione Comune di Viggianello
Codice fiscale/Partita IVA 84002150765
Comune Viggianello
CAP 85040
PEC comune.viggianello.pz@pec.it
Legale rappresentante Vincenzo Corraro
Responsabile del procedimento
Nominativo VINCENZO CORRARO
Email sindaco@comune.viggianello.pz.it
Telefono 0973664311
Ruolo sindaco
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene Cappella della Santissima Trinità
Localizzazione
Localita' Viggianello
Indirizzo Via Timpone Timpone
Coordinate geografiche lat. 39.974851 lon. 16.084238
Riferimenti catastali
Comune Viggianello
Foglio 60
Particella/e A
Descrizione del bene
Natura prevalente Edificio di culto
Periodo di realizzazione Anno 1582
Valutazione espressa dal MiBACT Nessuna
Contesto La Cappella della Santissima Trinità, è sita extra moenia, nei pressi del ponte Iofile. Viggianello vanta la presenza dei monaci italo-greci che nel X secolo fondarono un monastero, probabilmente nel posto ove poi è sorta la SS. Trinità che, per le sue caratteristiche costruttive, per l'epoca della sua fondazione, può considerarsi uno dei monumenti più importanti del paese.
Sintesi morfologica e tipologica L'edificio ha una forma rettangolare a navata unica, con la zona presbiteriale sormontata da cupola emisferica di stile bizantino, che si sviluppa con una serie di cerchi concentrici in coppi. Vi sono diverse finestre, alcune delle quali a forma ogivale, due aperte sulle pareti laterali, due sulla cupola e una sulla facciata.
Alla chiesa si accede da un ingresso posto a sud attraverso una scala in pietra ed è presente anche un ingresso laterale sul lato est. Molto probabilmente esisteva in precedenza un protiro d'ingresso antistante la chiesa, la quale doveva avere un impianto di diverse e ridotte dimensioni rispetto all'attuale.
Al suo interno sono ancora visibili tracce di affreschi risalenti al Cinquecento, raffiguranti il Giudizio Universale, opera di Saverio Riccio. Secondo un inventario dei beni redatto nel 1740, a quella data erano presenti nella Cappella diverse opere d'arte tra cui la raffigurazione dell'uccisione di Abele da parte di Caino,il sacrificio di Isacco, e sull'arco S. Caterina eseguita da un pittore di Castelluccio. sull'Altare maggiore vi era un quadro che raffigurava il mistero della Ss Trinità eseguito da un pittore napoletano. Il pavimento era di mattoni e su di esso poggiavano due sedili di fabbrica ed un architrave che sosteneva un Crocifisso. Nella Cappella era custodita la statua dell'Angelo custode ed il calice con cui si celebrava la messa il 2 ottobre, il giorno della festa della Ss Trinità.
Storia La Cappella fu costruita nel 1582, per devozione dell'Università di Viggianello che ebbe la licenza del Vescovo il 13 giugno sempre del 1582. Il 15 giugno successivo l'arciprete rev. D. Iacopo Vitale piantò la Croce e nel 1584 la unì all'Arciconfraternita di Roma, successivamente divenne anche sede di ospedale ed ospizio per i pellegrini. Al tempo vi era anche un cimitero per i morti impenitenti.
Apparteneva alla curia vescovile di Cassano e nel 1638 sotto Papa Pio V venne confermata la sua dedica alla Ss Trinità.
La Cappella fu utilizzata fino al 1908, quando il Clero celebrò le Messe nella Chiesa Madre, poiché la Cappella non era più idonea. Successivamente nel 1928, alla struttura della Cappella vennero eseguiti dei lavori di restauro, che riguardavano la riparazione in economia della Cupola e della copertura della Cappella, che stavano per crollare, e della facciata. Nel 1934 vennero eseguiti i lavori interni in modo da riaprire la Cappella al culto.
Fonti:
-A. Propato, "Aspetti storici di Viggianello", Valentina Porfido Editore, 2006.
Destinazione d'uso Luogo di culto
Periodo di fruizione visitabile su richiesta
Modalita' di gestione Diretta
Servizi attivi - Accoglienza
Servizi attivabili - Sussidi e materiale informativo
- Accoglienza
- Informazione
- Guida e assistenza didattica
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Iniziative promozionali
- Pulizia
- Vigilanza e biglietteria
Non fruibilita' In fase di ristrutturazione, visitabile su richiesta.
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione Nel 1928 furono riparate la cupola, la copertura e la facciata; nel 1934 furono eseguiti lavori interni alla chiesa, che era ancora chiusa al culto per le cattive condizioni in cui versava. Nel corso degli anni ha subito varie manomissioni e stratificazioni.
Interventi post sisma del '98:
- bonifica e rinforzo delle strutture verticali;
- miglioramento dei collegamenti delle murature: martelli, archi e cantonali;
- consolidamento e ricostruzione della cupola;
- ripristino antica configurazione della zona protiro-ingresso;
- ricostruzione delle coperture;
- ripristino piano di calpestio interno chiesa;
- realizzazione della gradonata esterna per l'accesso alla chiesa.
Risorse necessarie per opere murarie 0
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 0
Risorse necessarie per altro 0
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta parrocchia
Disponibilita' a forme di gestione indiretta no
Risorse aggiuntive
Sostenibilita' gestionale non sussite
Sostenibilita' finanziaria no
Vincoli su territorio Parco Nazionale del Pollino-Dlgs 42/2004 vincoli sl territorio interessato
Conformita' urbanistica conforme
Conformita' ambientale conforme
Eventuali risorse aggiuntive
Stato della progettazione Nessuna