Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione Comune di Viggianello
Codice fiscale/Partita IVA 84002150765
Comune Viggianello
CAP 85040
PEC comune.viggianello.pz@pec.it
Legale rappresentante Vincenzo Corraro
Responsabile del procedimento
Nominativo VINCENZO CORRARO
Email sindaco@comune.viggianello.pz.it
Telefono 0973664311
Ruolo sindaco
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene Chiesa Santuario della Madonna dell'Alto
Localizzazione
Localita' Viggianello
Indirizzo Monte dell'Alto Madonna dell'Alto
Coordinate geografiche
Riferimenti catastali
Comune Viggianello
Foglio 16
Particella/e A
Descrizione del bene
Natura prevalente Edificio di culto
Periodo di realizzazione Fine secolo XVIII
Valutazione espressa dal MiBACT Nessuna
Contesto La Chiesa Santuario della Madonna dell'Alto è situata sul monte dell'Alto a 970 metri slm ed è immersa in boschi suggestivi e prati lussureggianti.
Sintesi morfologica e tipologica La Chiesa Santuario della Madonna dell'Alto presenta un esterno molto semplice e sobrio, caratterizzato da un'architettura piuttosto popolare a fortilizio con evidenti pilastri a torretta ai quattro angoli. Sul portale di ingresso, anch'esso molto semplice vi è scolpita la data di edificazione della Chiesa: 1775. L'interno è a tre navate piuttosto corte con grossi pilastri, l'altare è realizzato in stucco ed elementi lapidei, mentre la nicchia nella quale si custodisce la statua della Madonna dell'Alto è realizzata in legno.
La scultura rappresentante la Madonna dell'Alto è probabilmente opera di maestranze napoletane e risalente a fine '700.
Storia Secondo la tradizione la Chiesa Santuario della Madonna dell'Alto fu costruita a fine 1700 in seguito ad un fatto miracoloso. Pare che la Vergine, detta in dialetto viggianellese Madonn' i l'Autu apparve ad una pastorella muta nel 1775, guarendola miracolosamente e facendola latrice di una misteriosa missiva per l'Arciprete di Viggianello inerente la costruzione di una Chiesa in suo onore. L'edificazione della Chiesa inizi? prontamente e fu fatta realizzare da maestranze napoletane anche una statua, pare anch'essa miracolosa custodita ancora oggi durante l'estate nella Chiesa Santuario e durante l'inverno nella Chiesa madre del centro storico di Viggianello.
Fonti:
- F. Sirufo, "La Donna dell'Alto", ed. Zaccara, 2011.
Destinazione d'uso Luogo di culto
Periodo di fruizione Tutti i giorni
Modalita' di gestione Diretta
Servizi attivi - Accoglienza
- Informazione
- Pulizia
Servizi attivabili - Editoria e vendita di cataloghi
- Sussidi e materiale informativo
- Accoglienza
- Informazione
- Guida e assistenza didattica
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Iniziative promozionali
- Pulizia
- Visita e vigilanza
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione Interventi al 2014: rifacimento del sistema di copertura della fabbrica, rimozione dell'intonaco esterno, rifacimento pavimento e realizzazione di un campaniletto a vela. Per il completamento ai fini della valorizzazione e fruizione ci sar? bisogno di interventi murari esterni, restauri interni, realizzazione dell'impiantistica elettrica, audio e illuminotecnica, fornitura degli arrredi. Inoltre, sar? necessaria una caratterizzazione ambientale del sito.
Risorse necessarie per opere murarie 28500
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 100000
Risorse necessarie per altro 328500
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro Sistemazione e caratterizzazione dell'area attrezzata mediante lavori di regimentazione delle acque e lavori forestali di ingegneria naturalistica, sistemazione del prato naturale, piccoli interventi di muratura e legno per la realizzazione di muretti di seduta. Inoltre, sar? realizzato un impianto di adduzione acqua potabile dalla sorgente Pastoroso con interventi di captazione. Realizzazione di un belvedere a elisse sul Massiccio del Pollino con un semplice muretto in pietrame che serva sia a delimitare e sia alla seduta dei fedeli/visitatori, con pavimentazione in acciottolato. Realizzazione di manufatto bionaturale prefabbricato per il ricovero dei fedeli e per contenitore di eventi culturali. L'edificio, di mq 200 ca. sar? fornito completo di impiantistica, arredi, servizi ed accessori. Inoltre sar? realizzato un impianto fotovoltaico a coppo completo per autoalimentazione ed un termocamino completo.
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta parrocchia
Disponibilita' a forme di gestione indiretta no
Risorse aggiuntive no
Sostenibilita' gestionale non sussiste
Sostenibilita' finanziaria no
Vincoli su territorio Parco Nazionale del Pollino-Dlgs 42/2004 vincoli sl territorio interessato
Conformita' urbanistica conforme
Conformita' ambientale conforme
Eventuali risorse aggiuntive no
Stato della progettazione Progettazione preliminare