Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione Comune di Miglionico
Codice fiscale/Partita IVA 80002950774
Comune Miglionico
CAP 75010
PEC comune.miglionico@cert.ruparbasilicata.it
Legale rappresentante Angelo BUONO
Responsabile del procedimento
Nominativo ANGELO BUONO
Email sindaco@miglionico.gov.it
Telefono 0835559005-06
Ruolo Sindaco
Denominazione del bene intangibile
Nome del bene La Congiura dei Baroni
Localizzazione
Luogo culturale L'evento coinvolge la comunità Miglionichese nel suo complesso attraverso l'attività diretta del Comune di Miglionico che l'ha ideata e promossa col supporto di associazioni culturali locali che invece contribuiscono alla sua realizzazione. Il Comune di Miglionico mette a disposizione dell'evento il Castello del Malconsiglio, che diventa la principale location delle attività rappresentative, si occupa inoltre del servizio di sicurezza e mette a disposizione i suoi manutentori, i suoi mezzi e le sue attrezzature. La manifestazione è animata da cittadini singoli che collaborano o indossano costumi storici e sopratutto da associazioni che si occupano di aspetti particolari dell'organizzazione e degli allestimenti per le vie del centro antico. Il Comune di Miglionico è proprietario del Castello del "Malconsiglio" alla cui storia è legata la Congiura dei Baroni rievocata con l'evento oggetto della presente relazione. Il Comune coordina le attività delle associazioni collaboranti.
Localizzazione geografica L'evento rievocativo "La Congiura dei Baroni" si svolge tra le vie e le piazze principali del Centro Antico di Miglionico e sopratutto intorno ed all'interno del Castello del Malconsiglio. La rievocazione/racconto storico "La Congiura dei Baroni" è costruita su fatti storici realmente accaduti che hanno avuto come scenario, nel corso della importante e nota contesa tra i Baroni delle terre del sud ed il Re di Napoli Ferdinando I D'Aragona detto Ferrante, proprio le stanze del nostro Castello del "Malconsiglio", così chiamato proprio perchè qui si incontrarono i Baroni con Re Ferrante e suo Figlio Duca Alfonso di Calabria nel tentativo di siglare la pace nel Settembre del 1485, quando tenutario del Castello era Girolamo di Sanseverino Principe di Bisignano e Signore di Miglionico. L'evento è ormai alla sua ottava edizione e si lavora ad eventi a corollario per i mesi estivi. La congiura ha coinvolto casati e castelli importanti come i Caracciolo a Melfi ed i Del Balzo a Venosa.
Descrizione del bene
Aree tematiche - Storica (momenti, aspetti/problematiche, protagonisti)
- Artistica
- Saperi tecnici e artigianali
- Territoriale-ambientale
Valutazione interesse culturale L'evento che coinvolge con grande partecipazione tutta la comunità Miglionichese è alla sua quinta edizione. La manifestazione principale si svolge ogni anno il 14 Agosto con manifestazioni preparative nei giorni prima del 14. Il Castello detto "del Malconsiglio" prende il nome dalla vicenda storica che raccontiamo nell'evento "La Congiura dei Baroni". Le vicende dei Baroni per secoli hanno stimolato la fantasia popolare oltre che suscitato riflessioni intellettuali approfondite e pubblicazioni. L'evento ha voluto dare corpo e sostanza all'immaginario popolare inscenando e raccontando quello che avvenne nel settembre del 1485 a Miglionico. L'evento è legato al principale monumento del Paese, il Castello, che caratterizza, non solo urbanisticamente il centro antico ma esso stesso incarna la storia, la cultura e l'identità della comunità Miglionichese e cio stesso rende unico l'evento. Necessarie e fondamentali l'utilizzo di competenze nel campo della "scenografia" e della "sceneggiatura". L'evento rappresenta una opportunità da preservare affinché la comunità Miglionichese continui a sentire propria una vicenda storica unica che la caratterizza.
Contesto Nel 1485 i grandi feudatari dell'epoca ordirono una congiura contro la dinastia Aragonese e Ferdinando I d'Aragona, re di Napoli che minacciava il potere Baronale. Promossa, dal Duca di Salerno e da Antonello Petrucci, segretario particolare del re, vi aderirono il papa Innocenzo VIII e tra i baroni, Pirro del Balzo, principe di Altamura, il marchese di Bitonto, i duchi di Melfi e di Nardò e Girolamo Sanseverino cui apparteneva la terra di Miglionico ed il Castello del Malconsiglio, luogo, tra gli altri, degli incontri dei congiurati.
Ferdinando ne ebbe il sentore e seppe che Papa Innocenzo la favoriva; perciò fu lì per invadere lo Stato Pontificio. Il re giungerà a a Miglionico per incotrare i Baroni con i quali fingerà di suggellare la pace ascoltandone le richieste. In occasione di evento nuziale a Castel Nuovo a Napoli i Baroni invitati saranno infatti imprigionati, processati e giustiziati. Il Castello "del Malconsiglio" trae denominazione da questa vicenda storica.
Descrizione modalita' di gestione L'evento rievocativo "La Congiura dei Baroni" è organizzato dal Comune di Miglionico con la collaborazione ed il coinvolgimento della Comunità Miglionichese, le attività commerciali, le associazioni e le professionalità locali.
Caratteristiche significative L'evento si svolge in una giornata e ruota intorno alla rappresentazione dell'arrivo a Miglionico del Re Ferrante accompagnato dalla moglie Giovanna e dal figliastro il Duca Alfonso di Calabria per incontrare i Baroni e trattare con loro la pace nel settembre del 1485. La sceneggiatura rappresentativa è rielaborata nelle differenti edizioni. Attori professionisti in costume rappresentano l'incontro. Tutto il centro storico è parte di questa ricostruzione a cominciare dall'arrivo dei visitatori accolti nel castello dai tenutari in costume. Durante la giornata giostre di cavalieri, mercatini medievali, prove d'armi e giochi mentre il Centro antico è colorato da figuranti ed attività commerciali allestite a tema che propongono prodotti e pietanze elaborate dalla tradizione medievale. Un ricco corteo storico accoglie l'arrivo dei regnanti ed inizia la rappresentazione del convivio dei Baroni raccontato ogni anno con sceneggiature differenti, fino al racconto dell'epilogo.
Bibliografia Camillo Porzio, La congiura de' baroni del regno di Napoli contra il re Ferdinando primo, Roma, Paolo Manuzio, 1565.

http://www.treccani.it/enciclopedia/congiura-dei-baroni/

Bubbico Luigi, Il castello del Malconsiglio e il centro storico di Miglionico / Luigi Bubbico, Francesco Caputo, Raffaele Giuria Longo, Motola, stampa 1986

Gabriele Scarcia, Li villani lo chiamano male consiglio, Roma, Palombi, novembre, 2013

www.miglionico.gov.it
www.miglionicoweb.it
Piano di salvaguardia proposto
Risorse aggiuntive Le risorse aggiuntive provengono non strutturalmente da fonti di bilancio comunale ma da contributori occasionali, privasti cittadini o aziende che sostengono copn erogazioni liberali al Comune di Miglionico l'iniziativa.
Il Comune di Miglionico seppure non contribuendo direttamente con risorse finanziarie mette a disposizione attrezzature (palcoscenico, sedie, location, parte degli impianti audio, personale, servizio di sicurezza, protezione civile) per un valore stimato di 10.000,00 Euro (diconsi diecimila/00 euro)
Attivita' proposte La salvaguadia del bene passa attraverso la disponibilità, per le prossime tre annualità di risorse finanziarie pubbliche che consentano l'affermazione della iniziativa e l'accompagnamento della stessa verso una forma di autofinanziamento o parziale autofinanziamento. Il coninvolgimento della associazioni locali e della comunità è fondamentale anche attraverso attività precendti al 14 Agosto. La rappresentazione multimendiale della Congiura dei Baroni, già allestita all'interno della Sala del Malconsiglio, promuove, ai numerosi visitatori anche l'evento rievocativo del 14 Agosto e destagionalizza la fruizione del castello. Stesso scopo hanno le numerose attività culturali da svolgere nel Castello nel corso dell'anno insieme agli eventi tematici (cene medievali in costume, rappresentazioni teatrali, sagre). Queste attività promozionali sono programmate nelle prossime tre annualità.
Il bene deve essere identificabile ma con elementi di unicità a caratterizzare ogni edizione.
E' gia' stato attivato un piano per la salvaguardia/rivitalizzazione e valorizzazione/fruibilita'? Si, da oltre 7 anni
Descrizione attivita' realizzate o da realizzare La Congiura dei Baroni è alla sua ottava edizione. Ogni edizione ha visto importanti presenze di pubblico, oltre cinquemila presenze, a partire dalle rappresentazioni della tarda matttinata. Nel pomeriggio numerosi i visitatori dei mercatini medievali, degli spettacoli d'arme, delle giostre dei cavalieri e delle sfide tra casati rionali. Molto partecipati sono stati i cortei storici di acccoglienza del Re Ferrante fino alla rappresentazione dell'incontro tra il re ed i Baroni ed il racconto finale dell'epilogo drammatico della vicenda narrata attraverso una rappresentazione che coinvolge attori professionisti. Saranno realizzati per la prima volta ingressi scenografici all'area di rappresentazione con simulazioni di torri di guardia sia all'ingresso della Piazza Castello sia all'ingresso della Piazza del Popolo con vendita al pubblico di gadgets che assoceranno il visitatore ad uno dei casati presenti e con vendita di monete dell'epoca per gli acquisti nel centro storico.
Calendario attivita' L'evento si svolge da sette anni il 14 agosto e questa data è prevista per le prossime tre annualit?.
Nei fine settimana di luglio si svolgeranno le cene medievali alla corte dei Sanseverino, cene in costume con degustazioni medievali e piatti storici accompagnati da spettacoli tematici.
Piano dei costi Euro 60000,00 (diconsi sessantamila) 2018
Euro 60000,00 (diconsi sessantamila) 2019
Euro 60000,00 (diconsi sessantamila) 2020
Piano dei ricavi I ricavi per l'ente sono quantificabili sopratutto relativamente al numero di presenze in occasione della manifestazione rievocativa e al ritorno in termini divulgativi e promozionali per il territorio comunale, le sue bellezze artistiche storiche ed architettoniche, in altri periodi dell'anno, ma anche rispetto alle attività ricettive e commerciali che vedono accrescere i propri fatturati.
L'attività convegnistica, turistica (visitatori) per il castello del Malconsiglio porterà, in relazione a quanto gia realizzato nei mesi precedenti, i seguenti ricavi nelle tre annualità prossime:
Euro 60000,00 (diconsi cinquantamila) 2018
Euro 80000,00 (diconsi ottantamila) 2019
Euro 100000,00 (diconsi centomila) 2020
Questi i ricavi in aggiunta a quelli quantificabili per il territorio e le attività commerciali nel suo complesso determitati non solo dalle oltre cinquemila presenze all'evento del 14 agosto, ma anche dall'effetto promozionale per il territorio stesso che questo evento determina.
Partecipazione comunita' Le associazioni animano spazi espositivi e collaborano alla realizzaizone delle scenografie e delle sceneggiature. Cittadini singoli e associazioni prtecipano anche alle rappresentazioni oltre che al corteo storico. Le attività commerciali operano in abiti storici. Le famiglie realizzano abiti storici in aggiunta al parco costumi del Comune.
Stato della progettazione Progettazione esecutiva e cantierabile