Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione Comune di Castronuovo di Sant'Andrea
Codice fiscale/Partita IVA 82000350767
Comune Castronuovo di Sant'Andrea
CAP 85030
PEC comune.castronuovo@pec.it
Legale rappresentante Bulfaro Antonio
Responsabile del procedimento
Nominativo CLAUDIO WALTER LOPEZ
Email comune.castronuovo@pec.it
Telefono 0973835045
Ruolo Responsabile dell'Ufficio Tecnico
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene MIG Museo Internazionale della Grafica
Localizzazione
Localita' Castronuovo di Sant'Andrea
Indirizzo Piazza Guglielmo Marconi Piazza Guglielmo Marconi 3
Coordinate geografiche Latitudine: 40.187457 Longitudine: 16.186793
Riferimenti catastali
Comune Castronuovo di Sant'Andrea
Foglio 16
Particella/e 380
Descrizione del bene
Natura prevalente Complesso architettonico
Complesso strutturale Nel 2017 ha aderito ad un protocollo d'intesa per la costituzione di un sistema dei Musei e dei Beni Culturali nei comuni di Aliano - Castronuovo di Sant'Andrea-Moliterno e Montemurro. ACAMM
Periodo di realizzazione Anno 2016
Valutazione espressa dal MiBACT Nessuna
Contesto Il MIG. Museo Internazionale della Grafica - Biblioteca comunale Alessandro Appella si offre al pubblico come un altro scrigno di tesori del territorio lucano, una regione che puntando sulla cultura ha saputo riaccendere l'interesse sulla sua storia, sull'arte e sulla bellezza dei luoghi. Il Museo nasce nel 2011 a Castronuovo di Sant'Andrea, uno dei più antichi e arroccati paesi lucani, erto a 650 metri sul livello del mare. Esso assume, dall'esterno, le sembianze di una fortezza, per via delle portentose muraglie realizzate a sostegno delle abitazioni in bilico sui dirupi della zona detta Camenareia. Secondo l'ipotesi storiografica, Castronuovo oltre ad essere annoverato tra i paesi di origine romana, risalente al tempo delle guerre servili del 70 a.C., è divenuto culla di importanti ritrovamenti archeologici. Tuttavia, il sito dove oggi sorge l'abitato sembra risalire al V - VI secolo d.C. Nel 1863 si aggiunse al toponimo Castronuovo la specificazione "di Sant'Andrea". Il Museo sorge nel cuore del paese, in Piazza Marconi, tornando a dare vita all'abitato antico, tra la Cappella di S. Maria delle Grazie, la Chiesa Madre, il Palazzo dello Speziale, il Castello Marchesale, la casa natale di Sant'Andrea Avellino e l'ex cappella di San Filippo, che a breve diventer? la sede del Museo di Sant' Andrea Avellino, Santo Patrono di Castronuovo. Il MIG si pone, per la sua inedita ed esclusiva formula relativa alla grafica, dunque al segno e alla forma, quale nuova ricchezza per il territorio e per la Regione tutta; lo scopo è ridestare l'interesse, fino ad oggi assopito, per i nostri centri storici, nei quali la componente artistica riveste un ruolo sempre più marginale.
Sintesi morfologica e tipologica ll MIG è nato nel 2011 con una dotazione di 350 opere grafiche dei grandi nomi dell'arte del XX secolo, italiani e stranieri, affiancati dai migliori artisti lucani e possiede attualmente una collezione di oltre 1.300 fogli. Attraverso una nuova formula che coniuga l'incisione al libro, l'immagine dei poeti si misura con la parola degli artisti, portando alla perfetta convivenza di carta, parola, incisione, caratteri tipografici, rilegatura e quanto altro rende possibile il viaggio nella creativit? di un secolo.Il MIG- Biblioteca propone mostre all'insegna della grafica intesa alla tedesca, quindi di opere incise o stampate nelle diverse tecniche (xilografia, acquaforte,linoleum, litografia, serigrafia) dalle quali scaturisce una variegata interpretazione della realt?, vista da angolazioni diversissime e in particolari momenti storici. Le mostre, curate da Giuseppe Appella, allineano opere grafiche di artisti europei del Novecento come Mir?, Degas, Renoir, Bonnard, Matisse, Dufy, Picasso, Calder, Ben Shann, Secessione di Berlino, Pechstein, Zadkine, Bernard e Goetz accompagnati, rispettivamente, dalla mostra di Renoir in poi, dalla presenza in controcanto di un artista italiano: Gentilini, Strazza, Accardi, Ciarrocchi, Consagra, Melotti, Maccari, Bucci, Perilli, Raphael, Del Pezzo e Mascherini. La Biblioteca Comunale "Alessandro Appella" possiede un totale di oltre 40.000 volumi, inseriti nei seguenti settori: generali (enciclopedie, dizionari e riviste), letteratura, linguaggio storia, filosofia, arte, scienze sociali, scienze applicate, Lucania e ragazzi, al fine di garantire servizi di consultazione, prestito domiciliare, prestito interbibliotecario, prestito alle classi, consulenza bibliografica. Da segnalare è la donazione libraria degli eredi Pirandello - D'Amico: 1500 volumi che arricchiscono il patrimonio della Biblioteca Comunale Alessandro Appella, gi? prestigioso per i preziosi lasciti da parte di Giovanni Battista Ferri, Guido Strazza, Vincenzo Cerami, Umberto Padroni, Paolo Mauri, del Gruppo Longanesi, delle Edizioni della Cometa, degli eredi Scheiwiller e dal fondo Zancanaro.
Il Museo Internazionale della Grafica ha scelto come suo logo-simbolo una bellissima acquaforte di Guido Strazza, grande incisore del 900 italiano ed europeo, che ha sintetizzato in una ragnatela di segni la struttura urbanistica di Castronuovo.
Storia Il MIG- Biblioteca viene inaugurato il 20 agosto del 2011; due anni dopo, il 4 giugno 2013, viene inaugurato l'Atelier �??Guido Strazza�?�. Il bellissimo studio calcografico, completo di torchio, attrezzature, cataloghi e libri sull'argomento costituisce un dono di portata inestimabile da parte di uno dei nomi più celebri della grafica italiana, amico di Castronuovo, per il quale ha realizzato gi? negli anni '90 l'originario progetto di pavimentazione della Piazza Civilt? Contadina, in seguito nel 2011 il logo-simbolo del MIG. Ogni anno il Museo Internazionale della Grafica di Castronuovo Sant'Andrea attiva periodicamente corsi di incisione, aperti sia ad allievi nuovi, sia ad allievi che conoscendo gi? la disciplina intendano approfondirla grazie alla guida di maestri esperti dell'arte grafica.
Destinazione d'uso Culturale
Periodo di fruizione Dal marted? alla domenica, dalle ore 17:00 alle ore 20:00 - giorno di chiusura: luned
Modalita' di gestione Indiretta
Servizi attivi - Sussidi e materiale informativo
- Recapito del prestito bibliotecario
- Gestione di raccolte discografiche, di diapoteche e biblioteche museali
- Gestione dei punti vendita e l'utilizzazione commerciale delle riproduzioni dei beni
- Accoglienza
- Informazione
- Guida e assistenza didattica
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Iniziative promozionali
- Visita e vigilanza
Servizi attivabili - Editoria e vendita di cataloghi
- Riproduzioni
- Vigilanza e biglietteria
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione Palazzo dell'Antico Municipio, del quale non si conosce l'anno di costruzione, fu in origine il Palazzo di Famiglia dei La Cava, ceduto ad un prezzo irrisorio, al Comune di Castronuovo da Senatro Rocco, figlio di Nicola La Cava. L'edificio La Cava fu restaurato nel 1951, divenendo subito sede del Municipio del paese, in seguito trasferita in Viale della Libert?. Nel 2006 il Palazzo era divenuto Museo di Sant'Andrea Avellino e al 20 agosto 2011 ad oggi è sede del MIG-Biblioteca. All'anno 2015 risale l'intervento di valorizzazione del Palazzo dell'Antico Municipio, attuale sede del MIG-Biblioteca, avvenuto con i Fondi Feasr 2007-2013 della Regione Basilicata.
Risorse necessarie per opere murarie 125000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 75000
Risorse necessarie per altro 40000
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro Ampliamento degli spazi utili alla costituzione del primo Polo Museale della Basilicata.
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta Disponibilit?  a gestire tramite la stipula di opportuni protocolli d'intesa con gli enti preposti, con associazioni/imprese locali e regionali.
Disponibilita' a forme di gestione indiretta Disponibilit?  a forme di gestione indiretta tramite la stipula di convenzioni con gli enti regionali, con la messa a disposizione dei mezzi tecnici a disposizione dell'amministrazione, ma senza la partecipazione in termini finanziari da parte del comune per la fruibilit?  totale del bene.
Risorse aggiuntive I progetti prevedono inizialmente una fase in cui saranno individuate e selezionate le associazioni culturali, tra cui alcune gi?  presenti sul territorio culturale.
Sostenibilita' gestionale Attualmente, non esiste un definitivo e diretto piano di gestione ma è l'Associazione culturale "Amici del MIG"che gestisce il Polo Museale di Castronuovo S.A. dalla sua costituzione, supportata dall'Amministrazione Comunale e dalla Pro Loco e guidata dallo storico dell'arte Giuseppe Appella, originario di Castronuovo ma residente a Roma. Suddetta Associazione si è data come obiettivi il dare un maggiore impulso all'attuale progetto culturale, finalizzato al compimento di ulteriori passi in avanti da parte del paese e del territorio regionale, a partire dai paesi lucani del Parco Nazionale del Pollino e di quelli limitrofi gravitanti nella Val d�??Agri, per non meno di 75.000 abitanti. Attualmente, grazie al lavoro dei Musei da noi gestiti, sono oltre 10.000 le presenze ai tanti eventi, di assoluta caratura internazionale, organizzati dall'agosto 2011 al dicembre 2015.


Sostenibilita' finanziaria Le attivit?  svolte dal MIG-Biblioteca oltre a svilupparsi partendo dalla componente di volontariato, a cura dell'�?�?Associazione "Amici del MIG", gode di periodici sovvenzionamenti da parte �?�?dell'Amministrazione comunale, di eventuali sponsor, di gadget realizzati all'�?�?interno dei laboratori didattici. In una fase successiva, con l'attivazione del Polo Museale, comprendente Museo della Grafica, Museo del Presepio, Museo della vita e delle opere di S.Andrea Avellino e Museo etno-antropologico, si punter? all'attivazione del servizio di bigliettazione e all'impiego dei fondi finanziari messi a disposizione dal Comune e dagli enti sovracomunali (Ente Parco del Pollino, Regione e fondi FESR).
Vincoli su territorio Conforme
Conformita' urbanistica Conforme allo strumento urbanistico
Conformita' ambientale Conforme
Eventuali risorse aggiuntive I progetti prevedono inizialmente una fase in cui saranno individuate e selezionate le associazioni culturali, tra cui alcune gi?  presenti sul territorio culturale.
Stato della progettazione Progettazione preliminare