Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione Comune di Montescaglioso
Codice fiscale/Partita IVA 80001380775
Comune Montescaglioso
CAP 75024
PEC aaggdemografici.montescaglioso@cert.ruparbasilicata.it
Legale rappresentante Giuseppe Silvaggi
Responsabile del procedimento
Nominativo MADDALENA DITARANTO
Email info@comune.montescaglioso.mt.it
Telefono 0835209245
Ruolo Assessorato Cultura
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene Grancia S. Maria del Vetrano
Localizzazione
Localita' Montescaglioso
Indirizzo Strada vicinale Campagnolo Contrada Vetrano snc - Km 4
Coordinate geografiche 40.459829.16.712895
Riferimenti catastali
Comune Montescaglioso
Foglio 74
Particella/e 62
Subalterno ---
Descrizione del bene
Natura prevalente Complesso architettonico
Complesso strutturale E' un vasto complesso organizzato intorno ad un cortile anticamente all'abbazia benedettina di S. Michele Arcangelo di Montescaglioso. E' all'interno di un comprensorio rurale anch'esso in gran parte appartenuto al medesimo monastero.
Periodo di realizzazione Fine secolo XI
Valutazione espressa dal MiBACT Vincolo diretto apposto ai sensi della Legge 1089 del 1939 e successive modificazioni in data 8.1.1990 prot. 0356.
Contesto Il bene apparteneva all'ampio patrimonio rurale dell'abbazia di S. Michele di Montescaglioso alla quale fu donato agli inizi del sec. XII. La grancia � fortificata ed era stata eretta a difesa dei territori costieri, sul finire del sec. XI dai feudatari normanni di Montescaglioso. E'al centro di un territorio con notevoli valenze paesaggistiche: terrazzi degradanti verso il mare con fossati ricchi di boschi e sorgenti d'acqua. Attualmente l'edificio e'inutilizzato e presenta forti criticita' derivanti dal degrado e dai dissesti provocati dal lungo abbandono.
I nuovi interventi da realizzare sono finalizzati a rendere fruibile l'intero complesso destinato ad ospitare diverse funzioni: attivita' culturali a carattere residenziale; strutture residenziali a supporto della filiera turistica locale; percorso di visita e relativi allestimenti; strutture per l'enogastronomia.
Sintesi morfologica e tipologica L'edificio � eretto su un terrazzo alluvionale ai margini dell'antica viabilit� del comprensorio. Il lato sud � occupato dalla chiesa; i lati est e nord sono occupati da un edificio a due piani e dalla torre difensiva; il lato ovest � occupato dalla cinta difensiva. La grancia � organizzata intorno ad un cortile con su un lato una cisterna d'acqua. L'impianto medievale si riconosce intorno alla chiesa. Fu ampliato nel sec. XVI e fortemente rimaneggiato negli sessanta quando fu trasformato in masseria affittata dal Comune di Montescaglioso che ne era diventato proprietario. La tipologia del bene � tale che ben si presta ad una destinazione a carattere turistico residenziale.
Storia Il complesso fu eretto sul finire del sec. XI dai feudatari normanni di Montescaglioso che nel 1119 donarono chiesa e grancia all'abbazia di S. Michele. Dopo l'unione della medesima alla Congregazione di S. Giustina da Padova, la grancia fu ampliata ed ulteriormente fortificata. Nel corso dei secoli � sempre stata, soprattutto per la presenza della grande chiesa dedicata alla Vergine, un luogo di aggregazione della popolazione rurale che a Settembre vi celebrava una festa dedicata alla vergine ed una fiera. Con la soppressione dell'abbazia e l'Unit� d'Italia, il complesso � passato in propriet� al Comune di Montescaglioso.
Destinazione d'uso Non utilizzato Non fruibile.
Periodo di fruizione Non fruibile.
Modalita' di gestione Indiretta
Servizi attivi - Pulizia
Servizi attivabili - Accoglienza
- Informazione
- Guida e assistenza didattica
- Caffetteria
- Ristorazione
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Pulizia
- Vigilanza e biglietteria
- Visita e vigilanza
Non fruibilita' Attualmente il bene e' gestito direttamente dal Comune poiche' in parte cantierizzato ed in parte dichiarato inaccessibile causa l'insicurezza dell'edificio. L'acceso e' consentito solo al personale impiegato nell'intervento di recupero della chiesa.
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione Il complesso e'stato oggetto di interventi di manutenzione negli anni'60. Sul finire degli anni '90 sono stati realizzati nuovi interventi di manutenzione. Non sono mai stati realizzati interventi sistematici di consolidamento e restauro.
Risorse necessarie per opere murarie 2500000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 600000
Risorse necessarie per altro 900000
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro Scavi e ricerche archeologiche e. 200000
Spese tecniche e generali e. 250000
IVA e. 450000
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta Il Comune non intende gestire direttamente il complesso.
Disponibilita' a forme di gestione indiretta Il comune intende gestire il complesso, quando lo stesso sar�?  fruibile, con una gestione affidata a privati con bando ad evidenza pubblica. E'pertanto disponibile ad accordi per la messa a disposizione del bene.
Risorse aggiuntive Allo stato attuale, nessuna. Non � da escludere un eventuale apporto da parte di privati affidatari della gestione
Sostenibilita' gestionale Il piano di gestione � gi� contenuto nel progetto preliminare redatto dal Comune.
Sostenibilita' finanziaria Il calcolo effettuato sul numero di visitatori pari al 30%, dei visitatori dell'Abbazia di Montescaglioso ipotizzati per i prossimi anni in 30.000, che potrebbero anche visitare la grancia.
Entrate:
a) bigliettazione: � 3,00 x 15.000= � 27.000;
b) bookshop: � 3,00 (spesa media) x 4500 (50% di 9.000 pax)= � 13.500;
c) eventi gestione diretta: � 1.000,00 x 5 eventi = � 5.000;
d) eventi gestione indiretta: � 300,00 x 10 eventi = � 3.000;
e) struttura residenziale 150.000.
Tot. entrate: � 212.000
Costi:
a) personale: � 125.000
b) energia: � 10.000
c) manutenzione e pulizia: � 15.000
d) assicurazione: � 2.000
e) materiali consumo: � 20.000
f) spese generali: � 10.000
Tot. costi: � 182.000.00
Ricavi: � 30.000,00
Vincoli su territorio Vincolo diretto apposto ai sensi della Legge 1089 del 1939 e successive modificazioni in data 8.1.1990 prot. 0356.
Conformita' urbanistica L'operazione � conforme agli attuali strumenti urbanistici.
Conformita' ambientale L'operazione � conforme alle attuali norme ambientali.
Eventuali risorse aggiuntive Allo stato attuale, nessuna. Non � da escludere un eventuale apporto da parte di privati affidatari della gestione
Stato della progettazione Progettazione preliminare