Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione Comune di Montescaglioso
Codice fiscale/Partita IVA 80001380775
Comune Montescaglioso
CAP 75024
PEC aaggdemografici.montescaglioso@cert.ruparbasilicata.it
Legale rappresentante Giuseppe Silvaggi
Responsabile del procedimento
Nominativo MADDALENA DITARANTO
Email info@comune.montescaglioso.mt.it
Telefono 0835209245
Ruolo Assessorato Cultura
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene Abbazia di S. Michele Arcangelo
Localizzazione
Localita' Montescaglioso
Indirizzo Piazza del Popolo Centro storico 1
Coordinate geografiche 40.558315,16.664796
Riferimenti catastali
Comune Montescaglioso
Foglio 21
Particella/e 267
Descrizione del bene
Natura prevalente Complesso architettonico
Periodo di realizzazione Seconda metà secolo XI
Valutazione espressa dal MiBACT Decreto di vincolo diretto ai sensi del Legge n, 1089 del 1939 e successive modificazioni (D.L. n. 42 del 22/01/2004 Codice dei Beni Culturali e del paesaggio)
Contesto La scheda � redatta in riferimento al "Progetto Speciale" del Progetto "ULTIMO MIGLIO" dell'APT Basilicata allegata alla D.G.R n.1198 del 7 ottobre 2014. Il complesso monastico � inserito nel pieno centro urbano di Montescaglioso,Comune del Parco della Murgia materana, domina la valle del fiume Bradano, ubicato a 18 km dalla Citt� di Matera e a 30 km dall'antica Metaponto. La vicinanza al capoluogo, nonch� la collocazione lungo un itinerario turistico tra i pi� frequentati (Matera-costa Jonica) permette al monastero di rientrare nei circuiti turistici promossi dai Tour Operator locali e nazionali, come complemento alla visita della citt� dei Sassi. Nel contesto della filiera turistica e culturale locale, l'abbazia pu� essere destinata ad ospitare funzioni diversificate: circuito e percorsi di visita, sale per convegni ed eventi, spazi per manifestazioni ed eventi, struttura ricettiva (foresteria) per 50 posti letto, area caffetteria/ristorazione, spazi per allestimenti stabili o temporanei, un centro di alta formazione.
Sintesi morfologica e tipologica Il complesso monastico Abbazia di S. Michele Arcangelo di Montescaglioso si sviluppa su una superficie di 2 ettari, di cui 13000 metri sono calpestabili. La struttura si presenta con chiesa e 2 chiostri, e distribuita su pi� livelli: negli interrati i magazzini, gli ambienti produttivi del frantoio, mulino e caciolaio, il forno, scavo archeologico; al piano terra i magazzini, la sala del capitolo, i refettori, la cucina; al piano superiore il dormitorio, la biblioteca, l'appartamento dell'abate. Intorno all'edificio si distribuiscono le aree verdi su una superficie di 7000 mq, che presentano gli accessi alle cantine grotta.
Dopo l'Unit� d'Italia il complesso monastico, di propriet� del comune di Montescaglioso � stato riutilizzato per la sede delle scuole e degli uffici, stravolgendo cos� l'assetto antico.
Storia L'Abbazia di Montescaglioso sorge nel'XI sec. Dopo un lungo periodo di crisi, nel 1484, � annessa alla Congregazione Benedettina di S. Giustina da Padova, ed � completamente ricostruito. Il monastero ha due chiostri, cortili, giardini, aree verdi e ambienti di produzione e servizi. Alla fine del XVIII sec. i benedettini lasciarono il monastero e si trasferirono a Lecce, nell'ex Collegio dei Gesuiti. Nel 1818 l'abbazia � affidata ai francescani di S. Lorenzo Maggiore di Napoli che la detennero fino alle soppressioni post unitarie. Da allora il monastero � di propriet� del Comune di Montescaglioso che lo ha riutilizzato come sede di uffici pubblici.
Fonti: Archivio Stato Matera: Fondo Gattini; Fondo Atti Notarili, Notai di Montescaglioso; Archivio Stato Napoli: Fondo Monasteri Soppressi - Abbazia S. Angelo di Montescaglioso. Archivio Stato di Potenza: Fondo monasteri Soppressi. Monasticon Italiae, Vol III, Puglia e Basilicata - Houben, Lunardi, Spinelli Cesena 1986. Monasteri italogreci e benedettini della Basilicata (a cura di L. Bubbico, F. Caputo, A . Maurano, Matera 1995 per Soprintendenza BB AA Basilicata). Il Monastero benedettino di S. Michele di Montescaglioso in due descrizioni del XVII e XVIII in Archivio storico per la Calabria e Lucania, f. XXV (1956), f. XXVI (1957). L'Abbazia di S. Michele Arcangelo di Montescaglioso ( a cura di F. Caputo, Montescaglioso 2012), ivi fonti e bibliografia aggiornate.
Destinazione d'uso Culturale
Periodo di fruizione Il bene � fruibile tutti i giorni, escluso il pomeriggio del 20 agosto e il pomeriggio del 25 dicembre.
Modalita' di gestione Indiretta
Servizi attivi - Editoria e vendita di cataloghi
- Gestione dei punti vendita e l'utilizzazione commerciale delle riproduzioni dei beni
- Accoglienza
- Informazione
- Guida e assistenza didattica
- Caffetteria
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Iniziative promozionali
- Pulizia
- Visita e vigilanza
Servizi attivabili - Editoria e vendita di cataloghi
- Accoglienza
- Informazione
- Guida e assistenza didattica
- Caffetteria
- Ristorazione
- Guardaroba
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Iniziative promozionali
- Pulizia
- Vigilanza e biglietteria
- Visita e vigilanza
Non fruibilita' Il bene � attualmente fruibile solo nel piano terra.
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione In epoca recenti gli interventi di restauro sono stati avviati dopo il 1967. Si sono susseguiti poi vari interventi fino al 1991 quando è stato realizzato un consolidamento molto ampio. A questo e'seguito un altro intervento finalizzato alla funzionalizzazione del piano terra, conclusosi nel 2007 che o ha permesso l'apertura ed il riuso parziale dell'Abbazia (piano terra). Nel 2015 son ostati conclusi i lavori di recupero dei seminterrati (ala ovest) e parte della ala sud e l'intervento di recupero della cantina rupestre. Tali interventi sono stati realizzati dal Comune e dalla MiBACT. A cura del soggetto privato gestore del circuito di visita sono stati realizzati gli allestimenti nella parte del monumento attualmente fruibile. E'incorso di appalto un intervento di recupero di parte del piano superiore, attualmente non fruibile in alcuna parte. E'in condizione di totale abbandono, aggravato da problemi di dissesti idrogeologici, la vasta area verde del versante orientale.
Risorse necessarie per opere murarie 10000000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 1000000
Risorse necessarie per altro 3000000
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro Scavi e ricerche archeologiche: e. 700.000.
Studi e saggi per sistemazione idrogeologica: e. 150.000.
Spese tecniche e generali: e. 700.000.
IVA: e. 1.450.000.
TOTALE e. 3.000.000
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta L'Amministrazione Comunale non intende effettuare la gestione diretta e intende affidare a soggetti terzi, come gi� attuato, fin dal 2007, per il percorso di visita dell'Abbazia gi� in essere.
Disponibilita' a forme di gestione indiretta L'Amministrazione Comunale intende affidare la gestione del bene a soggetti terzi, come gi� attuato, fin dal 2007, per il percorso di visita dell'Abbazia gi� in essere. Tale affidamento dovr� essere realizzato sulla base dei protocolli e delle contrattualizzazioni gi� in atto, che prevedono l'estensione degli stessi ad eventuali ampliamenti del circuito di visita gi� fruibile.
Risorse aggiuntive
Sostenibilita' gestionale Il piano di gestione e l'individuazione del gestore sono stati gi� implementati dall'Amministrazione Comunale sulla base delle risultanze del bando ad evidenza pubblica del GAL Bradanica - Attrattore Turistico Culturale, Operazione 4.1.3.19 che ha finanziato la riqualificazione ed ampliamento del circuito di visita dell'Abbazia di Montescaglioso, gi� in essere. Sulla base di tali risultanze, gestione ed affidamento, sono stati formalizzati e sostanziati con protocolli e contrattualizzazioni che prevedono anche l'estensione degli stessi ad eventuali ampliamenti del circuito di visita gi� fruibile.
Sostenibilita' finanziaria Visite su base risultati gestione in essere (15000 pax nel 2015 e 30.000 al 2019); ricettivit� in base tariffe del mercato locale;
Entrate
bigliettazione:�8x30000=�240000
visite guidate:�300x12000 (40% di 30000 pax)=�36000
attivit� didattica:� 5x3000 (10% di 30000 pax)=�15000
bookshop:�5(spesa media) x 15000 (50% di 30000 pax)=�75000
eventi gestione diretta:�1000x10 eventi=�10000
eventi gestione indiretta:�300x20 eventi = �6000
ristorazione:�600000 (tariffa media �30x100 posti x occupazione media 200gg/anno)
foresteria:�450000 (120gg occupazione anno x tariffa �150x25 camere)
convegni:�90000 (�3000x30 conv/anno)
alta formazione:�270000 (�50/pax x 90gg/anno x media 60 pax/giorno pari a 3 attivit� n.20 pax)
Entrate:�1540000
Costi
personale:�800000
energia:�50000
manutenzione e pulizia:�400000
assicurazione:�5000
materiali consumo:�
Vincoli su territorio Decreto di vincolo diretto ai sensi del Legge n, 1089 del 1939 e successive modificazioni (D.L. n. 42 del 22/01/2004 Codice dei Beni Culturali e del paesaggio)
Conformita' urbanistica L'operazione � conforme agli strumenti urbanistici vigenti
Conformita' ambientale L'operazione � conforme alle norme in materia ambientale vigenti
Eventuali risorse aggiuntive
Stato della progettazione Progettazione preliminare