Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione COMUNE DI MATERA
Codice fiscale/Partita IVA 80002870774
Comune Matera
CAP 75100
PEC comune.matera@cert.ruparbasilicata.it
Legale rappresentante RAFFAELLO DE RUGGIERI
Responsabile del procedimento
Nominativo CAMILLA MONTEMURRO
Email uffcultura@comune.mt.it
Telefono 0835241432
Ruolo Funzionario P.O.
Denominazione del bene intangibile
Nome del bene IL PANE, IL TUFO, LA TERRACOTTA, LA CARTAPESTA.
Localizzazione
Luogo culturale La citt? di Matera da sempre si distingue per la presenza di artigiani impegnati nella conservazione e diffusione del patrimonio culturale legato ai prodotti maggiormente identificativi del territorio:
1) panificazione e timbri;
2) lavorazione del tufo;
3) lavorazione della cartapesta;
4) lavorazione della terracotta.
Localizzazione geografica Territorio comunale: laboratori artigianali; scuole di formazione.
Descrizione del bene
Aree tematiche - Saperi tecnici e artigianali
Valutazione interesse culturale Il pane, il tufo, la cartapesta, la terracotta, sono i protagonisti indiscussi della nostra cultura che possono sostenere le ragioni dello sviluppo di questa provincia. Nella crisi attuale si sta riscoprendo l'importanza degli antichi mestieri, quelli che sparendo rischiano di cancellare le tradizioni e i saperi che ci definiscono come popolo. La lavorazione del tufo e della cartapesta rientra tra i cosiddetti "lavori di un tempo" e recuperarli pu? offrire opportunit? di lavoro concreto a tutti. Un'azione propositiva che si concentrer? sul tufo e sulla cartapesta per promuovere presso i giovani della nostra provincia la cultura e la tradizione collegate ai mestieri e alle abilit? manuali nel settore dell'arte e delle lavorazioni tradizionali. Altro elemento che appartiene alla cultura popolare è il cosiddetto "Timbro del Pane".
Il timbro per il pane è uno dei simboli dell'arte pastorale della murgia materana.
Fino agli anni '50 del '900 le massaie usavano impastare il pane in casa e lo consegnavano ai garzoni dei forni per la cottura non prima di timbrare ciascuna forma per distinguerla da quelle delle altre famiglie. I timbri erano commissionati ai pastori che li realizzavano durante il periodo della transumanza, quando erano lontani dalle loro abitazioni e avevano del tempo libero .
Infine, tipica della nostra cultura e tradizione artigianale è la lavorazione della terracotta.
Contesto Matera, la "Citt? dei Sassi" e delle chiese rupestri va sicuramente considerata patria eletta degli artigiani che ancora oggi, seguendo fedelmente un'antica tradizione, modellano e dipingono interamente a mano, utilizzando tinte dai toni vivacissimi, oggetti di culto per non pochi collezionisti: gli ormai celebri fischietti di terracotta dalle tipiche sagome di animali, come galli e colombe, che rievocano vecchie abitudini contadine.
A Matera, la storia dell'artigianato della terracotta ha radici profondamente radicate nel passato: per averne degna testimonianza, basta visitare il Museo Ridola, dove tra i numerosi esempi di manufatti d'epoca, spiccano splendidi tegami e bellissimi bricchi, arricchiti di decorazioni a spirale o completati da coperchi. Famosi i ritrovamenti negli scavi archeologici nell'area di Serra Alto.
Sempre caratteristici della produzione artigianale materana, sono i cucù in terracotta, spesso raffiguranti dei galli, che, fin dall'antichit?, hanno rappresentato un simbolo di prosperit? e, quindi, averne uno in casa era considerato di buon auspicio. Molto belle e pregiate sono anche le statuine per il presepe che nascono dalle abili mani dei maestri artigiani materani: non sono pochi, soprattutto in provincia, quelli specializzati in questo genere di produzione, e la loro bravura, oltre che la loro fantasia, non temono confronti. Infine, una curiosit?: quella di Matera è una delle poche zone in Italia in cui è ancora possibile vedere perfettamente attivi gli antichi forni a fascine: gli stessi che gi? in et? medioevale venivano utilizzati per la cottura dei vasi in terracotta. Ma quando si parla di Matera, citt? costruita nella pietra, non si pu? non parlare anche di un'altra atavica tradizione artigianale: quella della lavorazione del tufo. È vero che, oggi, l'estrazione di questa friabilissima pietra è legata essenzialmente alla necessit? di restaurare antichi palazzi, ma è altrettanto vero che proprio la sua estrema malleabilit? la rende particolarmente adatta alla creazione artigianale di oggetti decorativi. Discorso a parte, infine, merita l'arte della cartapesta, che a Matera non è solo un'attivit? artigianale, ma anche, e soprattutto, un mix di fede, religiosit? popolare e abitudini familiari.
È infatti di cartapesta l'imponente carro, riccamente decorato e completato da statue realizzate con lo stesso materiale povero, la cui fabbricazione impegna per tutto l'anno intere famiglie materane. Quel carro sar? il protagonista, puntualmente ogni 2 luglio, dell'antica festa della Madonna della Bruna, patrona della citt?: verr? fatto sfilare per le vie e subir? l'assalto dei fedeli, pronti a tutto pur di riuscire a strapparne un pezzetto da portarsi poi a casa, convinti che solo in questo modo potranno essere certi di veder rinnovata su di loro la benedizione della Madonna.
Descrizione modalita' di gestione Attivit? di formazione presso botteghe artigianali per la realizzazione di oggetti artistici che associano l'arte al recupero e trasferimento alle nuove generazione delle tradizioni. Esposizione dei prodotti realizzati, durante la partecipazione a fiere ed eventi per la promozione del territorio e diffusione di arti e mestieri identificativi della cultura e tradizioni locali.
Caratteristiche significative Il pane di Matera prodotto ancora con tecnica e procedura artigianale, con utilizzo del lievito madre;
I timbri del pane.
Estrazione e lavorazione del tufo per la realizzazione di oggetti decorativi.
Produzione di oggetti di artigianato di terracotta tra cui i famosi "Cucù".
Lavorazione della cartapesta, correlata principalmente alla realizzazione del Carro trionfale della Madonna della Bruna e dei carri allegorici carnevaleschi.
Bibliografia
Piano di salvaguardia proposto
Risorse aggiuntive
Attivita' proposte Corsi sulla panificazione e realizzazione dei timbri del pane con stemmi di famiglia, lavorazione della cartapesta, del tufo, della terracotta.
Piano di marketing commerciale e di comunicazione.
E' gia' stato attivato un piano per la salvaguardia/rivitalizzazione e valorizzazione/fruibilita'? Si, da 1 a 3 anni
Descrizione attivita' realizzate o da realizzare Da realizzare per la prima volta
Calendario attivita' Corsi sulla panificazione e realizzazione dei timbri del pane con stemmi di famiglia, lavorazione della cartapesta, del tufo, della terracotta.
Piano di marketing commerciale e di comunicazione.
Piano dei costi ANNO 2018 € 60.000,00
ANNO 2019 € 80.000,00
ANNO 2020 € 100.000,00
Piano dei ricavi ANNO 2015 € 60.000,00
ANNO 2016 € 80.000,00
ANNO 2017 € 100.000,00
Partecipazione comunita' Coinvolgimento di artigiani/operatori commerciali, Associazioni di categoria, Scuole
Stato della progettazione Progettazione preliminare