Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione Comune di Brienza
Codice fiscale/Partita IVA 80003110766
Comune Brienza
CAP 85050
PEC comune.brienza@cert.rupar.basilicata.it
Legale rappresentante Donato Distefano
Responsabile del procedimento
Nominativo ANGELA SCELZO
Email angela.scelzo1980@gmail.com
Telefono 0975381003
Ruolo vice sindaco
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene Madonna dell'Angelo
Localizzazione
Localita' Brienza
Indirizzo ss 95 Madonna degli Angeli
Coordinate geografiche lat 40.489997,long 15.626984
Riferimenti catastali
Comune Brienza
Foglio 31
Particella/e 493
Subalterno A
Descrizione del bene
Natura prevalente Edificio di culto
Periodo di realizzazione Prima metà secolo 1600
Valutazione espressa dal MiBACT Nessuna
Contesto La cappella sorge nell'omonima contrada a circa 1,5 km dall'abitato di Brienza. Durante i lavori di costruzione della ss 95 fu istallato al suo interno un affresco raffigurante la madonna in trono con bambino. Al suo interno inoltre si trovano alcuni degli affreschi più importanti del Pietrafesa risalenti al 1600.
Sintesi morfologica e tipologica Essa presenta un impianto asimmetrico ed è divisa in due parti: la parte pubblica presenta una forma rettangolare regolare mentre l'abside presenta una pianta irregolare e si trova su un piano più elevato.Nei pressi della Cappella c'è il vecchio ospedale, uno stabile di due piani adibito a lazzaretto durante la peste del 1656.
Oggetto di ristrutturazione alla fine degli anni novanta e nei primi anni 2000 che ne consolidarono le strutture.
Storia L'antica Cappella della Madonna degli Angeli sorge a circa un chilometro e mezzo dal paese, nella contrada omonima, sul ciglio della strada per Potenza. È costruita in parte al di sotto del piano stradale, con accesso principale sulla via comunale che viene da Brienza. Uno stemma in pietra dimostra che la Cappella venne innalzata dalla cittadina di Brienza e dedicata alla Vergine nel 1609.
Destinazione d'uso Turistico/ricettivo
Periodo di fruizione La cappella è fruibile tutti i giorni previa prenotazione.
Modalita' di gestione Diretta
Servizi attivi - Informazione
- Iniziative promozionali
- Pulizia
Servizi attivabili - Editoria e vendita di cataloghi
- Accoglienza
- Informazione
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Iniziative promozionali
- Pulizia
- Vigilanza e biglietteria
- Visita e vigilanza
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione
Risorse necessarie per opere murarie 50000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 150000
Risorse necessarie per altro 100000
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta Disponibilità a gestire in forma diretta tramite la stipula di opportuni protocolli d'intesa con gli enti preposti e la ricerca di investimenti e professionalità provenienti dall'imprenditoria locale e regionale.
Disponibilita' a forme di gestione indiretta Disponibilità a forme di gestione indiretta tramite la stipula di convenzione con gli enti regionali, con la messa a disposizione sia dei mezzi tecnici a disposizione dell'amministrazione che con la partecipazione in termini finanziari fino al 10% delle risorse necessaria a per la fruibilità totale del bene.
Risorse aggiuntive
Importo risorse aggiuntive 30000
Sostenibilita' gestionale I progetti, prevedono una prima fase di individuazione e definizione dei soggetti dei soggetti da coinvolgere (professionisti ed imprese)e definizione delle modalità di assegnazione. La progettazione successiva degli interventi sarà finalizzata alla riqualificazione del sistema degli edifici, a cittadini, artigiani, associazioni e professionisti.
Sostenibilita' finanziaria Gli interventi di consolidamento saranno volti alla conservazione del patrimonio edilizio storico, in ottica del ripopolamento dei centri storici e dei recupero delle antiche tradizioni unendolo con l'innovazione tecnologica. Gli investimenti saranno nel tempo compensati dagli introiti delle locazioni connesse, tramite apposito bando pubblico, e potranno essere generatori di economia per la pubblica amministrazione.
Vincoli su territorio CONFORME
Conformita' urbanistica gli interventi infrastrutturali previsti saranno eseguiti e progettati in conformità alle norme previste dal vigente PRG.
Conformita' ambientale CONFORME
Eventuali risorse aggiuntive
Stato della progettazione Progettazione esecutiva e cantierabile