Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione Comune di Brienza
Codice fiscale/Partita IVA 80003110766
Comune Brienza
CAP 85050
PEC comune.brienza@cert.rupar.basilicata.it
Legale rappresentante Donato Distefano
Responsabile del procedimento
Nominativo ANGELA SCELZO
Email angela.scelzo1980@gmail.com
Telefono 0975381003
Ruolo Vice Sindaco
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene casa mario pagano
Localizzazione
Localita' Brienza
Indirizzo Brienza antica Borgo Medievale
Coordinate geografiche lat40.481032,lon 15.625185
Riferimenti catastali
Comune Brienza
Foglio 38
Particella/e 166
Descrizione del bene
Natura prevalente Fabbricato
Periodo di realizzazione Fine secolo 1300
Valutazione espressa dal MiBACT dlgv 42del2004
Contesto la casa di Francesco Mario Pagano, è allocata all'interno del Borgo medievale nella parte più antica della citta di Brienza, dominato dal maniero appartenuto alla famiglia Caracciolo .
Il fabbricato ad oggi si presenta come rudere lungo il sentiero che porta alla chiesa di San Martino.
Sintesi morfologica e tipologica Il bene oggi si presenta allo stato di rudere, si distingue chiaramente che era composto da almeno due ambienti e strutturato su più livelli.E' posizionato lungo il sentiero che conduce alla chiesa di San Martino, al foglio 38 particella 166.
Storia Nato a Brienza, piccolo centro del Principato Citra (dal 1806 in Basilicata), da una famiglia di notai, all'età di quattordici anni si trasferì a Napoli dopo la morte del padre, stabilendosi presso lo zio Nicola. Ultimò gli studi classici sotto l'egida di Gerardo De Angelis, da cui apprese anche gli insegnamenti di latino, greco, ebraico e frequentò i corsi universitari, conseguendo la laurea in giurisprudenza nel 1768 . Fu, inoltre, allievo del Genovesi, il cui insegnamento fu fondamentale per la sua formazione, e amico di Gaetano Filangieri con cui condivise l'iscrizione alla massoneria. I proventi dell'attività di avvocato criminale gli consentirono di acquistare un terreno all'Arenella, dove costituì una sorta di accademia, alla quale partecipava, tra gli altri, Domenico Cirillo.Con la caduta della Repubblica, Pagano, dopo aver imbracciato le armi che difesero strenuamente gli ultimi fortilizi della città assediati dalle truppe borboniche, venne arrestato e rinchiuso nella "fossa del coccodrillo", la segreta più buia e malsana del Castel Nuovo. Fu giustiziato in Piazza Mercato il 29 ottobre 1799, assieme ad altri repubblicani come Domenico Cirillo, Giorgio Pigliacelli e Ignazio Ciaia. Secondo Giuseppe Poerio,Pagano, salendo sul patibolo, pronunciò la seguente frase:
"Due generazioni di vittime e di carnefici si succederanno, ma l'Italia, o signori, si farà
Destinazione d'uso Turistico/ricettivo Il bene è fruibile, percorrendo i sentieri dell'antica Brienza.
Periodo di fruizione Fruibile, tutti i Sabato e Domenica.
Modalita' di gestione Diretta
Servizi attivi - Accoglienza
- Informazione
- Iniziative promozionali
- Pulizia
- Visita e vigilanza
Servizi attivabili - Sussidi e materiale informativo
- Riproduzioni
- Accoglienza
- Informazione
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Iniziative promozionali
- Pulizia
- Vigilanza e biglietteria
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione
Risorse necessarie per opere murarie 100000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 100000
Risorse necessarie per altro 0
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta Disponibilità a gestire in forma diretta tramite la stipula di opportuni protocolli d'intesa con gli enti preposti e la ricerca di investimenti e professionalità provenienti dall'imprenditoria locale e regionale.
Disponibilita' a forme di gestione indiretta Disponibilità a forme di gestione indiretta tramite la stipula di convenzione con gli enti regionali , con la messa a disposizione sia dei mezzi tecnici a disposizione dell'amministrazione che con la partecipazione in termini finanziari fino al 10% delle risorse necessaria a per la fruibilità totale del bene.
Risorse aggiuntive
Importo risorse aggiuntive 20000
Sostenibilita' gestionale I progetti , prevedono una prima fase di individuazione e definizione dei soggetti dei soggetti da coinvolgere(professionisti ed imprese)e definizione delle modalità di assegnazione. La progettazione successiva degli interventi sarà finalizzata alla riqualificazione del sistema degli edifici, a cittadini, artigiani, associazioni e professionisti.
Sostenibilita' finanziaria Gli interventi di consolidamento saranno volti alla conservazione del patrimonio edilizio storico, in ottica del ripopolamento dei centri storici e dei recupero delle antiche tradizioni unendolo con l'innovazione tecnologica. Gli investimenti saranno nel tempo compensati dagli introiti delle locazioni connesse ,tramite apposito bando pubblico ,e potranno essere generatori di economia per la pubblica amministrazione.
Vincoli su territorio vincolato ai sensi del dlgv 42/2004
Conformita' urbanistica Gli interventi infrastrutturali previsti saranno eseguiti e progettati in conformità alle norme previste dal vigente PRG.
Conformita' ambientale Conforme
Eventuali risorse aggiuntive
Stato della progettazione Progettazione preliminare