Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione COMUNE DI ACERENZA
Codice fiscale/Partita IVA 80004220762
Comune Acerenza
CAP 85011
PEC tributi@comune.acerenza.pz.it
Legale rappresentante FULVIA ZINNO
Responsabile del procedimento
Nominativo MICHELE MECCA
Email michele.mecca@alice.it
Telefono 0971741129
Ruolo FUNZIONARIO RESPONSABILE
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene TORRE DELL'OROLOGIO
Localizzazione
Localita' Acerenza
Indirizzo Via Umberto I Via 37/39 - Km 1
Coordinate geografiche
Riferimenti catastali
Comune Acerenza
Foglio 23
Particella/e 255
Descrizione del bene
Natura prevalente Fabbricato
Periodo di realizzazione Anno 1905
Valutazione espressa dal MiBACT Nessuna
Contesto Dalla documentazione in possesso si riscontra che alla fine del 1800 la morfologia del luogo antistante la chiesa del Purgatorio era tale da definire una piazza a forma trapezoidale che aveva la base maggiore in direzione di largo Duomo, tutto ci? definiva un ottimo cono prospettico naturale. La situazione ottimale si raggiunse con l?abbattimento della casa del sig. FRANZESE Michele situata proprio lungo la base maggiore del fittizio trapezio che schematizza la piazza su citata. Il 1905 fu l?anno in cui venne realizzata l?opera, come si evince facilmente dalla banderuola posizionata sulla struttura metallica a sostegno delle campane. La torre dell?orologio divenne subito un punto di riferimento per la cittadinanza, al punto tale che nel 1920 la medesima accolse sul prospetto principale della torre una lapide marmorea a memoria dei cittadini Acheruntini morti nello scontro bellico mondiale del 1915-18. Questo atto rafforz? ulteriormente la volont? di connotare la torre dell?orologio a monumento civico. Il geom. ORLANDO Angelo Antonio Roberto attivo tecnico locale, nato ad Acerenza il 13.02.1877, all?et? di 25 anni collabor? con l?ing. POSTIGLIONE Rocco alla progettazione della Torre dell?Orologio. La sua vita ebbe termine il 03.06.1954 all?et? di 77 dopo aver progettato opere importanti per la comunit? Acheruntina: la Piramide che accoglie la cappella e l?ossario del cimitero d?Acerenza e la Fornace, industria dedita alla produzione di elementi in argilla cotta a servizio del mercato comunale e di quello limitrofo.
Sintesi morfologica e tipologica La struttura della Torre dell?Orologio è in muratura portante connessa al comparto adiacente mediante condivisione di parte della struttura. Si rileva una struttura a torre centrale con due manufatti laterali tozzi e di uguali dimensioni. La struttura non è stata interessata da modifiche e né tanto meno da interventi post sisma. Particolare cura fu posta dall?ing. POSTIGLIONE nella scelta dei materiali da adoperare per la costruzione della struttura, volle recuperare del pietrame di natura arenacea derivante dalla demolizione dell?immobile (descritto negli elaborati progettuali come pericolante) posto nell?area di interesse e di propriet? del sig. FRANZESE Michele. Dalla lettura dei progetti si evince che il progettista ha voluto giustamente distinguere la tipologia dei materiali da utilizzare per l?esecuzione del manufatto (Torre dell?Orologio) in funzione della pregiatezza estetica: pietrame arenaceo, calcareo spuntato e squadrato a martello, da taglio a grana fine sagomato e scorniciato, infine mattoni pieni in argilla. I materiali utilizzati conferiscono alla Torre dell?Orologio compiutezza estetica e prestazionali.
Storia Il monumento nasce come torre dell?orologio, progettato dall?ing. POSTIGLIONE Rocco e coadiuvato dal geometra ORLANDO Angelo Antonio Roberto di Acerenza. Via Umberto I nella maglia viaria del centro, ricopre una importanza rilevante, essa è la sede del passeggio e di molteplici attivit? sociali, sulla medesima o in prossimit? di questa si distribuiscono luoghi di culto storici, in ordine: chiesa di San Vincenzo (XVII sec.), chiesa del Purgatorio (XVII sec.) e la cattedrale della SS. Assunta (1080 dc). Quindi alla luce di quanto detto il luogo ottimale per il posizionamento della torre dell?orologio doveva essere proprio via Umberto I, a questo si aggiunse la scelta baricentrica rispetto a tutto il contesto edilizio esistente. Tale scelta aveva duplice valore: da una parte questa posizione consentiva a chiunque non possedeva un orologio di conoscere l?ora, grazie ai rintocchi scanditi ogni quindici minuti, dall?altra conferiva prestigio ridefinendo un ?luogo? baricentrico ad uso della collettivit? civile in antitesi con i ?luoghi? di culto. La struttura della Torre dell?Orologio è quindi collocata nel punto più rilevante del borgo, prospiciente una piccola piazza posta su via Umberto I. Il progetto della Torre dell?Orologio (risalente al 1904) mantiene i giusti equilibri tra vuoti e pieni, i primi, utili a valorizzare prospetticamente la collocazione del manufatto, gli ultimi definiscono con abile simmetria i volumi.
Destinazione d'uso Culturale
Periodo di fruizione Tutti i giorni
Modalita' di gestione Diretta
Servizi attivi - Informazione
Servizi attivabili - Informazione
Non fruibilita' Allo stato attuale la Torre dell?Orologio ha perso, per la cittadinanza, la sua iniziale funzione carismatica. L?ora scandita da rintocchi, oggi è un retaggio d?altri tempi. Essa pu? assolvere oggi la funzione di punto multimediale info-promozionale. Tali obiettivi potranno essere attuati soltanto se la struttura sar? oggetto di manutenzione straordinaria afferenti alcune opere strutturali e di manutenzione starordinaria esterne ed interne, come il restauro delle campane e del relativo castelletto, la pulizia dell'orologio meccanico, lucidatura delle parti in ottone e degli ingranaggi con eventuale ricostruzione delle parti mancanti, il rifacimento dell'impianto elettrico e l'allocazione di un totem informativo per turisti e cittadini con connessione alla rete internet, il rifacimento dell?illuminazione esterna e la sostituzione di porte e finestre, con serramenti più consoni al manufatto.
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione
Risorse necessarie per opere murarie 84000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 46000
Risorse necessarie per altro 0
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta Per quanto attiene alla gestione del punto multimediale info-promozionale il comune con l?ausilio dell?APT locale avverr? direttamente da personale comunale autorizzato.
Disponibilita' a forme di gestione indiretta Disponibili
Risorse aggiuntive
Sostenibilita' gestionale La gestione del servizio è in capo al comune di Acerenza. Esiste un preliminare d?intese con l?APT locale per la collaborazione sugli aspetti prettamente turistici.
Sostenibilita' finanziaria Allo stato attuale non si è in possesso di informazioni puntuali sulla sostenibilit? della gestione finanziaria del servizio.
Vincoli su territorio Nessun vincolo
Conformita' urbanistica Conforme
Conformita' ambientale Conforme
Eventuali risorse aggiuntive
Stato della progettazione Progettazione esecutiva e cantierabile