Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione Comune di Noepoli
Codice fiscale/Partita IVA 82000470763
Comune Noepoli
CAP 85035
PEC comune.noepoli@cert.ruparbasilicata.it
Legale rappresentante Domenico Esposito
Responsabile del procedimento
Nominativo GIUSEPPE ALDO BRUNO
Email utcnoepoli@virgilio.it
Telefono 097392034
Ruolo Responsabile dell'ufficio tecnico-RUP
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene Palazzo Vitelli
Localizzazione
Localita' Noepoli
Indirizzo Piazza G. Marconi Noepoli 22
Coordinate geografiche
Riferimenti catastali
Comune Noepoli
Foglio 29
Particella/e 204
Subalterno 2 4 5 6 7 e 8
Descrizione del bene
Natura prevalente Complesso architettonico
Periodo di realizzazione Inizio secolo XV
Valutazione espressa dal MiBACT Decreto n.153 del 20/09/2016
Contesto Noepoli è un comune della provincia di Potenza. Il territorio, ha un profilo geometrico irregolare, con variazioni altimetriche molto accentuate che vanno da un minimo di 162 metri sul livello del mare a un massimo di 821 metri, e offre un panorama molto suggestivo, con fiumare, pendii ricchi di vigneti e oliveti e rilievi coperti di boschi. Il nucleo di Noepoli è molto originale, poiché si divide in due parti: quella (vecchia) che si sviluppa intorno al castello con abitazioni dall'architettura massiccia, e il borgo detto (Casale), caratterizzato da case piccole e semplici. La più antica traccia del centro, allora chiamato Noja, è un documento del 1133, dell'epoca in cui il feudo della cittadina apparteneva alla contea di Chiaromonte, di propriet? della famiglia Sanseverino. Nel XV secolo Noja divenne un centro strategico all'interno della valle del Sarmento. Nel 1404, come premio alla sua neutralit? nella rivolta feudale contro la corona, la citt? entr? nel demanio regio e l'abitato venne fortificato con l'erezione di un castello, oggi sede del municipio. Tale fortezza è costituito da torri una delle quali si apre su Piazza Marconi e viene chiamata comunemente dal popolo la (torretta). Il castello si fregia di un bel portale in pietra, con decorazioni del XVIII secolo. Dopo l'abolizione del feudalesimo del 1806 e con l'assenso di Vittorio Emanuele II, nel 1863 Noja mut? nome in Noepoli, in greco (citt? nuova). Noepoli fa parte del Parco nazionale del Pollino. Il Parco è consigliato a chi ama il trekking e l'escursionismo, il contatto diretto con la natura più incontaminata e selvaggia, l'alpinismo e il rafting, e a tutti coloro che hanno voglia di scoprire un territorio solitario e silenzioso o per gustare sapori e sensazioni ormai dimenticate.
Sintesi morfologica e tipologica La costruzione denominata Palazzo Vitelli è situata sulla cima della collina. Ha caratteristiche di un palazzo signorile che ha conservato negli anni la sua primitiva funzione. Oggi è sede del Municipio e del Corpo Forestale. Alcuni interventi operati negli ultimi anni a protezione e consolidamento del pendio nord-ovest hanno deturpato e compromesso l'immagine e l'armonia del manufatto. Allo stato attuale il fabbricato necessita di restauro dell'appartamento posto al primo piano del palazzo municipale, che ospitava fino a qualche anno fa il museo della civilt? contadina (antica Noja), attualmente dismesso per parziale crollo della copertura. Tale copertura è realizzata con travi di legno, che attualmente sono in cattivo stato di conservazione e hanno bisogno di un serio intervento di ristrutturazione, in più le infiltrazioni di acqua dal tetto ha reso inagibile l'alloggio. Le pareti necessitano di interventi di riparazione e ripristino dell'intonaco, rifacimento del bagno e sistemazione secondo norma degli impianti. E' necessario il recupero del sottotetto, poiché presenta vari elementi architettonici. Tale intervento avviene mediante irrigidimento dei solai di legno con rete e massetto in calcestruzzo, pavimentazione in mattoncini di cotto. Altro elemento di pregio del manufatto è la presenza di passaggi segreti (vie di fuga), che mediante recupero e valorizzazione diventeranno una rilevante attrazione turistica per il paese. Il barbacane, sperone aggiunto a sostegno del castello, costruito intorno al XV secolo, presenta segni di degrado, le mura sono coperte da erbacce che coprono rigogliosamente le pietre antiche della muratura.
Storia Noepoli custodisce gioielli architettonici, archeologici e artistici di particolare pregio, tali da renderlo una tappa indimenticabile. All'ingresso del paese è visibile il castello feudale - Palazzo Vitelli, oggi sede del Municipio, costruito nel XV secolo e dotato di un bel portale in pietra con decorazioni del XVIII secolo. Nello stesso Municipio è ammirabile una pietra tombale del XIV secolo che riproduce un guerriero chiamato dalla gente del posto (Iacuvill).
Il palazzo è dotato di torri, una delle quali è chiamata comunemente (la Torretta) e permette di godere di un panorama meraviglioso sulla Valle del Sarmento. Una parte del complesso architettonico era destinato per Il Museo Antica Noja, cos? intitolato in riferimento al nome originario di Noepoli, di et? feudale. Tutti i pezzi della raccolta, che provengono dal territorio di Noepoli, sono stati opportunamente ripuliti e donati al museo. La collezione, ha voluto riportare fedelmente la ricostruzione di un'abitazione contadina di tipo tradizionale; mediante componenti d'arredo e oggetti della vita domestica e del lavoro contadino. Erano presenti, inoltre, strumenti relativi ad alcuni mestieri artigianali, attrezzi del lavoro pastorale e strumenti per la lavorazione del latte, oggetti appartenenti al ciclo della filatura e della tessitura. Il museo si arricchiva anche da arredi relativi a un'aula scolastica di inizio 900. (basilicataturistica.it).
Destinazione d'uso Servizi pubblici
Periodo di fruizione Dalla data di riapertura, il museo sar? visitabile con modalit? e date da definire.
Modalita' di gestione Diretta
Servizi attivi - Informazione
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Pulizia
Servizi attivabili - Accoglienza
- Informazione
- Guida e assistenza didattica
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Pulizia
- Visita e vigilanza
Non fruibilita' Una parte del castello è attualmente non fruibile poiché necessita di opere edili quali rifacimento della copertura e irrigidimento dei solai in legno di sottotetto; risistemazione esterna del barbacane, dei cunicoli sotterranei usati come via di fuga; adeguamento impianti ed efficientamento energetico.
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione Nel 2011 è stato recuperato il solaio in legno della sede municipale (subalterno 6 e 7) mediante irrigidimento con sistema di tiranti.
Risorse necessarie per opere murarie 500000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 70000
Risorse necessarie per altro 130000
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro 130000 euro necessari per realizzare l'efficientamento energetico e per il completamento o realizzazione ex novo di impianti.
70000 euro saranno necessari per bacheche, espositori, hardware, software per uso multimediale, schermo per proiezione realt? aumentata
500000 euro necessari il restauro del barbacane e dei cunicoli (vie di fuga), rifacimento della copertura e irrigidimento dei solai di sottotetto in legno.
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta Gestione diretta attraverso l'organizzazione delle proprie risorse umane, valorizzando varie professionalit? attraverso la formazione storica e artistica oltre che di accoglienza e assistenza al visitatore.
Disponibilita' a forme di gestione indiretta Disponibilit? a forme di gestione indiretta
Risorse aggiuntive
Sostenibilita' gestionale L'amministrazione comunale ha gi? previsto un piano di gestione dei centri attrattivi. Si prevede nella fase iniziale di affidare la gestione alla Pro Loco, in seguito si valuter? la possibilit? di affidare la gestione ad un soggetto terzo.
Sostenibilita' finanziaria Il Comune ha gi? stilato un piano economico - finanziario di massima, nel quale sono previste tutte le voci di spesa per la gestione ordinaria e straordinaria e le eventuali entrate.
Vincoli su territorio Si
Conformita' urbanistica CONFORME
Conformita' ambientale CONFORME
Eventuali risorse aggiuntive
Stato della progettazione Progettazione esecutiva e cantierabile