Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione Comune di Rionero in Vulture
Codice fiscale/Partita IVA 85000990763
Comune Rionero in Vulture
CAP 85028
PEC protocollo.rioneroinvulture@asmepec.it
Legale rappresentante Luigi Di Toro
Responsabile del procedimento
Nominativo LORENZO DI LUCCHIO
Email dilucchio@comune.rioneroinvulture.pz.it
Telefono 0972729225
Ruolo Responsabile del Servizio Urbanistica
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene Torre degli Embrici
Localizzazione
Localita' Rionero in Vulture
Indirizzo Torre degli Embrici Torre degli Embrici
Coordinate geografiche 40.887598, 15.680861
Riferimenti catastali
Comune Rionero in Vulture
Foglio 32
Particella/e ex 91
Descrizione del bene
Natura prevalente Complesso architettonico
Periodo di realizzazione Fine secolo II sec. a.C.
Valutazione espressa dal MiBACT DIR 15/09/1992
Contesto In Localit? Torre degli Embrici una serie di interventi condotti dalla Soprintendenza ha portato alla luce parte di una grande villa costituita da un complesso termale ed una serie di strutture tra cui spicca un GRANDE EDIFICIO ABSIDATO, probabilmente una basilica cristiana, diviso in tre navate.
Sintesi morfologica e tipologica grande villa costituita da un complesso termale ed una serie di strutture tra cui spicca un GRANDE EDIFICIO ABSIDATO.
Storia Le terme romane, come Torre degli Embrici, sono state rinvenute sempre vicino le ville romane. La toponomastica del sito " Torre degli Embrici" e la geografia, fanno ritenere molto probabile la possibilit? che nell'area e più precisamente a Nord della collina vi possa essere la presenza di una ulteriore villa romana, che a sua volta dovrebbe guardare altri insediamenti simili posti in relazione tra di loro in continuit? visiva. Il tutto quindi costituirebbe una rete di insediamenti a cavallo tra i due territori comunali di Rionero ed Atella. Per quanto sopra appare indispensabile un'accurata ricognizione dell'area, al fine di determinare una ipotesi di indagine archeologica finalizzata a comprendere come in antico venisse utilizzata l'area.
Non c'è dubbio che le dimensioni del sito, la presenza di importanti sorgenti di acque minerali, la frequentazione continua ed indisturbata (testimoniata dai reperti fin qui rinvenuti dalla Soprintendenza Archeologica della Basilicata) di almeno nove secoli II sec. a.C. - VII sec. d.C. fanno ritenere che questo sito riveste una IMPORTANZA UNICA NEL PANORAMA ARCHEOLOGICO DELL�??AREA DEL MEDITERRANEO IN RELAZIONE ANCHE ALLA CONTINUIT�? CON IL SITO ARCHEOLOGICO DI TIPO PREISTORICO IN PROSSIMIT�? DEL CIMITERO DI ATELLA CHE A SUA VOLTA �? TRA I RINVENIMENTI PREISTORICI PI�? IMPORTANTI D�??EUROPA.
Destinazione d'uso Culturale
Periodo di fruizione chiuso
Modalita' di gestione Diretta
Servizi attivi - Informazione
Servizi attivabili - Accoglienza
- Guida e assistenza didattica
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Visita e vigilanza
Non fruibilita' scavi in corso.
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione Scavi in corso.
Risorse necessarie per opere murarie 250000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 50000
Risorse necessarie per altro 0
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta no
Disponibilita' a forme di gestione indiretta si
Risorse aggiuntive
Sostenibilita' gestionale no
Sostenibilita' finanziaria no
Vincoli su territorio si
Conformita' urbanistica si
Conformita' ambientale si
Eventuali risorse aggiuntive
Stato della progettazione Nessuna