Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione COMUNE DI SARCONI
Codice fiscale/Partita IVA 81000030767
Comune Sarconi
CAP 85050
PEC comune.sarconi@cert.ruparbasilicata.it
Legale rappresentante CESARE MARTE
Responsabile del procedimento
Nominativo VINCENZO FORTUNATO
Email vifortun@rete.basilicata.it
Telefono 0975/66016
Ruolo RESPONSABILE SETTORE AMMINISTRATIVO CONTABILE
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene TRATTURO MONTE SERRA
Localizzazione
Localita' Sarconi
Indirizzo via provinciale 7 Madonna di Montauro
Coordinate geografiche 40.23987 15. 90767
Riferimenti catastali
Comune Sarconi
Foglio 9
Particella/e 67
Descrizione del bene
Natura prevalente Bene appartenente ad un complesso strutturale (se si, indicare la denominazione del complesso nel campo successivo*)
Complesso strutturale Rete di sentieri e aree naturalistiche fruibili dalla comunit? e dai visitatori.
Periodo di realizzazione Anno 1400
Valutazione espressa dal MiBACT Nessuna
Contesto Il tratturo di natura sociale e religiosa veniva utilizzato innanzitutto per il raggiungimento della cappella della Madonna di Montauro sul monte Serra e anche per raggiungere le contrade abitate della zona. Fu inoltre il crocevia per le comunicazioni con la Comunit? di Castelsaraceno. Ad oggi solo alcuni tratti vengono periodicamente utilizzati in occasione della Salita e Discesa della Statua della Madonna di Montauro in occasione delle festivit?.
Nell ALLEGATO 1 della presente relazione possono essere identificati i sentieri e/o tratturi che si vogliono ripristinare, i quali sono rinominati come segue:

Tratto A-B: Tratturo che dal Parco Sacro giunge fino alle sponde del fiume Maglia attraversando la localit? Campodemmo;
Tratto C-D: Tratturo che dalla localit? Prestiuolo sale fino alla strada locale in prossimit? della Chiesa della Madonna di Montauro (Area 1);
Tratto E-F: Tratturo/Sentiero che dalla Chiesa della Madonna di Montauro (Area 1) giunge al rudere San Cristoforo passando, delimitando e permettendo la fruizione dell Area 2.
Tratto G-H: Tratturo/Sentiero che dalla strada provinciale 7 giunge all Area 3.
Sintesi morfologica e tipologica la Regione Basilicata con L.R. n. 51 del 14 aprile 2000, l�??ha inserito nella programmazione e tutela che disciplina la sentieristica delle localit? più interessanti per la loro rilevanza paesaggistica e storica. Più precisamente lo inquadra nel �??Sentiero Lucano�?�
Storia Alla cappella dedicata alla Madonna di Montauro, patrona di Sarconi insieme a Sant�??Antonio di Padova, si giungeva tramite l antico TRATTURO. Tale viottolo dopo aver scavalcato �??Ponte vecchio�?�, costeggiava per un tratto il greto del fiume Maglia, per poi inerpicarsi per un altro tratto tra la roccia che assume una morfologia dalla caratteristica forma spianata, da qui il nome della contrada di �??Pietre Piane�?�. Da questa localit?, il sentiero s�??inerpica fino a giungere presso i resti dell�??antica edicola di S. Cristoforo, ove si biforca in due tracciati: uno si dirige verso valle fino a giungere al �??Varco Laino�?�; l�??altro ramo si dirige verso il monte Serra o Montauro, ove su un pianoro è situato il santuario agreste dedicato alla Vergine di Montauro.
Il sentiero, pocanzi accennato e che porta a Montauro, per il suo interesse paesaggistico, la Regione Basilicata con L.R. n. 51 del 14 aprile 2000, l�??ha inserito nella programmazione e tutela che disciplina la sentieristica delle localit? più interessanti per la loro rilevanza paesaggistica e storica. Più precisamente lo inquadra nel �??Sentiero Lucano�?�.
E�?? tradizione che verso la fine del mese di maggio, la statua della Madonna di Montauro, viene portata in processione solenne nella cappella posta sul Monte Serra dove vi resta fino a met? settembre.
Destinazione d'uso Non utilizzato
Periodo di fruizione Dalla primavera all autunno in alcuni tratti.
Modalita' di gestione Indiretta
Servizi attivi - Informazione
Servizi attivabili - Editoria e vendita di cataloghi
- Accoglienza
- Informazione
- Guida e assistenza didattica
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Pulizia
- Visita e vigilanza
Non fruibilita' Gran parte del bene ad oggi non è fruibile in quanto di difficile accesso e in stato di abbandono. Necessit? obbligatorie opere di recupero per renderlo sicuro e fruibile.
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione bene in stato di abbandono. solo alcune porzioni sono fruibili.
Risorse necessarie per opere murarie 50000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 70000
Risorse necessarie per altro 20000
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro TRATTO A-B e C-D: Per il ripristino dell�??antico tratturo di propriet? comunale è indispensabile compiere delle opere di sbancamento, di decespugliamento, di abbattimento della vegetazione invadente e di sistemazione per la messa in sicurezza di alcuni segmenti specifici.


TRATTO E-F: In questa porzione del tratturo è necessario realizzare opere per la regimazione delle acque piovane e per la stabilizzazione del pendio. Il tratto inoltre è indispensabile per il raggiungimento dell�??Area 2 oggetto della presente proposta.

TRATTO G-H: Questo tratturo necessit? di minori interventi rispetto ai precedenti ma in ogni caso sono necessarie delle opere per la regimazione delle acque piovane e per la stabilizzazione del pendio.
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta nessuna ad oggi.
Disponibilita' a forme di gestione indiretta Disponibilit? a gestire tramite la stipula di opportuni protocolli d'intesa con associazioni e imprese locali.
Risorse aggiuntive Sponsor privati e pubblici per la promozione
Importo risorse aggiuntive 1000
Sostenibilita' gestionale Attualmente, non esiste un piano di gestione a causa dell'inutilizzo del bene.
Sostenibilita' finanziaria Si prevede di compensare i costi di esercizio, escluso il personale, attraverso le entrate dirette per il percorso naturalistico-culturale.

Costi annui di esercizio (pulizia, mantenimento, etc): 5000 �?�
Finanziamento privato annuo per la promozione: 1000 �?�
Vincoli su territorio Conforme - Pareri positivi Regione Basilicata
Conformita' urbanistica Conforme - Pareri positivi Comune di Sarconi
Conformita' ambientale Conforme - Pareri positivi Parco Nazionale Appennino L
Eventuali risorse aggiuntive Sponsor privati e pubblici per la promozione
Stato della progettazione Progettazione esecutiva e cantierabile