Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione Comune Viggianello
Codice fiscale/Partita IVA 84002150765
Comune Viggianello
CAP 85040
PEC comune.viggianello.pz@pec.it
Legale rappresentante Antonio Rizzo
Responsabile del procedimento
Nominativo ANTONIO RIZZO
Email sindaco@comune.viggianello.pz.it
Telefono 3492254537
Ruolo Sindaco
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene Itinerario delle Fontane Gentilizie
Localizzazione
Localita' Viggianello
Indirizzo Strade Comunali Viggianello Centro Storico
Coordinate geografiche
Riferimenti catastali
Comune Viggianello
Foglio 79, 80
Particella/e 942, 5,47
Descrizione del bene
Natura prevalente Complesso architettonico
Complesso strutturale Le fontane gentilizie sono presenti in diverse unit? nel centro storico del comune, alcune delle quali comprese in abitazioni private e parchi comunali.
Periodo di realizzazione Anno XIX SECOLO
Valutazione espressa dal MiBACT Protocollo 2690 del 28/02/2012
Contesto All�??inizio del XIX secolo le più importanti famiglie aristocratiche del Paese fecero costruire fontane che costituivano delle edicole architettoniche che raccoglievano e sottolineavano l�??evento prodigioso della nascita dell'acqua segno di piacere intellettuale e dunque potere aristocratico. Per tale motivo, le famiglie si "sfidavano" per chi realizzava l'opera più maestosa del paese. Nascevano cos? vere e proprie opere d�??arte all�??interno delle proprie residenze o propriet? terriere.
Sintesi morfologica e tipologica Di particolare fattura risulta la Fontana Gentilizia della famiglia Gioia, situata nel centro storico di Viggianello; collocata all�??interno di una struttura in pietra calcarea con volte a botte, si presenta come un enorme altare formato da tre colonne, dove in quella centrale troviamo una scultura raffigurante un volto umano (molto probabilmente un componente della famiglia), dalla cui bocca fuoriesce appunto la fonte d�??acqua. In alto padroneggia lo stemma del casato e l�??epigramma commemorativo. Appartenente alla stessa famiglia Gioia, è la fontana gentilizia situata in contrada calvario. Presenta colonne doriche che sorreggono una trabeazione con timpano tondeggiante a motivi floreali, all�??interno del quale è presente l�??epigrafe dedicata ad Augustini Gioia. Altre fontane gentilizie rilevanti sono, fontana Malita, fontana Marcaldo e fontana di Acquaro, ma di queste non vi è possibile sapere l�??appartenenza aristocratica dato la mancanza di epigrafi, ma lo stile architettonico è chiaramente riconducibile al XIX secolo.
Storia La presenza di fontane e sorgenti d�??acqua all�??interno delle residenze signorili delle classi più agiate, sin dall�??antichit? ha rivestito una grande importanza simbolica, tanto che la progettazione e realizzazione di percorsi legati all�??impiego dell�??acqua da molti secoli costituisce una sorta di peculiarit? tipologica che, talvolta, è riuscita a coniugare i singoli interventi decorativo-scultorei ad azioni a scala urbana e territoriale. Nei secoli spesso si è anche recuperato l�??arcaico valore simbolico del luogo in cui sgorga una fonte dalla terra, che, in epoca romana, assunse un significato sacro.Lo sgorgare dell�??acqua, dunque, veniva celebrata con la costruzione di delubrii, che costituivano delle piccole edicole architettoniche che raccoglievano e sottolineavano l�??evento prodigioso della sua manifestazione. La presenza naturale di acqua sorgiva divenne ovunque segno di piacere intellettuale e nello stesso tempo di ristoro fisico, oltreché una risposta ad esigenze estremamente concrete. L�??acqua, infatti, non solo era associata alla fertilit? e all�??abbondanza della natura, ma venne anche collegata dagli umanisti all�??immagine delle Muse, fonte della vita intellettuale e dunque simbolo per eccellenza del nutrimento della mente. Le fontane inoltre, erano utilizzate nell�??ambito di un ricco programma allegorico di celebrazione dello status sociale delle classi aristocratiche del tempo
Destinazione d'uso Turistico/ricettivo Di queste fontane solo la Fontana Gioia è fruibile al pubblico.
Periodo di fruizione Tutti i giorni
Modalita' di gestione Diretta
Servizi attivi - Visita e vigilanza
Servizi attivabili - Sussidi e materiale informativo
- Guida e assistenza didattica
- Pulizia
Non fruibilita' Mancata pulizia e messa in sicurezza del bene; mancanza di pavimentazione per l'accesso.
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione La fontana Gioia (loc. S.Francesco) è stata restaura dall'ente nell'anno 2013 grazie a finanziamento Regionale, e resa fruibile al pubblico.
Le rimanenti fontane sono in stato di semi abbandono ed alcune soggette ad atti di vandalismo.
Risorse necessarie per opere murarie 80000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 20000
Risorse necessarie per altro 0
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta La gestione diretta è affidata in larga parte ai privati concessionari del bene, fatta eccezione per la Fontana Gioia (loc. San Francesco).
Disponibilita' a forme di gestione indiretta Disponibilit? a forme di gestione indiretta.
Risorse aggiuntive
Sostenibilita' gestionale Non redatto
Sostenibilita' finanziaria Non è stato sviluppato il programma economico-finanziario di gestione.
Vincoli su territorio Nessuno
Conformita' urbanistica Conforme
Conformita' ambientale Conforme
Eventuali risorse aggiuntive
Stato della progettazione Progettazione preliminare