Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione Comune di Teana
Codice fiscale/Partita IVA 82000550762
Comune Teana
CAP 85032
PEC comune.teana@cert.ruparbasilicata.it
Legale rappresentante Vincenzo Fiorenza
Responsabile del procedimento
Nominativo VINCENZO FIORENZA
Email sindacoteana@gmail.com
Telefono 0973572050
Ruolo SINDACO
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene IL VALLONE E LA VIA DEI MULINI
Localizzazione
Localita' Teana
Indirizzo Giardini-Spilia Vallone
Coordinate geografiche
Riferimenti catastali
Comune Teana
Foglio 21
Particella/e 95
Descrizione del bene
Natura prevalente Manufatto
Periodo di realizzazione Prima metà secolo XIX
Valutazione espressa dal MiBACT Nessuna
Contesto L'area in questione si trova all'interno del Parco del Pollino e precisamente a valle dell'abitato di Teana, immersa quindi nella splendida natura che caratterizza la zona. Ma non è soltanto interessante dal punto di vista naturalistico, con la presenza di una fonte che d? vita a un rio (con relativa flora e fauna) che, articolasi lungo la vecchia "via dei mulini", crea piccoli specchi d'acqua e piccole cascate per poi riversarsi nel Sammarella, vista l'importante funzione che da sempre ha svolto per i locali. L'area del Vallone, fin da un lontano passato, è stata utilizzata come lavatoio pubblico: l? è presente una fontana con vasche annesse e un piccolo laghetto artificiale entrambi in cemento. Il paesaggio boschivo intorno è particolarmente suggestivo ma bisognoso di un risalto che, allo stato attuale, non possiede e che, anzi, viene negato dall'ingombrante presenza di cemento. Il sentiero che si articola lungo il torrente conduce agli antichi mulini che da tempo immemore sono stati utilizzati per la macina del grano e delle fave. I resti di tali costruzioni e delle condotte per l'incanalamento versano in pessime condizioni e ormai risultano nascoste dalla sempre più folta vegetazione.
Sintesi morfologica e tipologica L'area si presenta come un'ampia gola, tra il Tempone su cui è costruito l'abitato di Teana e la Tempa della Spilia (dal greco �?�?ηλ - grotta) attraverso la quale si snoda il torrente discendendo a valle; solo alcuni punti sono al quanto pianeggianti. Il torrente da vita a diverse piccole cascate (anche dell'altezza di circa 5 metri) che, con la loro forza, hanno col tempo creato dei piccoli laghetti.
In localit? Vallone è presente una fontana, con lavatoio e pilaccio, per cui si ha una prima notizia di un intervento di restauro nel 1824. Un secondo risale, invece, agli anni '80 del secolo scorso con l'introduzione di vasche e un lastricato in cemento volti a migliorare la funzionalit? del posto ma devastanti per il paesaggio naturale circostante. Allo stato attuale il bene non è più utilizzato e risulta aperto allo scopo di visite che, per?, non soddisfano le aspettative degli appassionati naturalistici.
Gli antichi mulini, invece, versano in condizioni di totale abbandono.
Storia La prima menzione ad un mulino nel tenimento di Teana è del 1007 [1]: da questo deve discendere il nome della localit? "Piano Molino" ed è possibile identificarlo nei ruderi dell'antico mulino ancora ivi presenti. Tale mulino è rimasto in attivit? sino agli anni '50 del '900. Gi? nella seconda met? del '500 nel Relevio per la morte del Signore di Teana [2] ne viene menzionato un altro e di entrambi si parler? meglio nell'apprezzo redatto dal d'Urso nel 1683 [3]. E' settecentesca la notizia di un terzo mulino [4] e di probabile costruzione ottocentesca un quarto, in localit? Polazza, chiamato volgarmente 'a Cibbij. Nella Carta Idrografica del Regno d'Italia (1890) viene poi censito un'ulteriore mulino in localit? Vallone: molto più probabilmente un'errore visto che a memoria di popolo l? è sempre esistita la sola fontana col lavatoio del cui restauro del 1824 si ha notizia [5].

[1] G. Robinson, History and Cartulary of the Greek monastery of St. Elias and St. Anastasius of Carbone, Orientalia Christiana (T. XV, 2�??1929), vol. 2.1, perg. I-51, pp.133-137.
[2] Regia Camera della Sommaria, Materia feudale, Relevi Nuovi, Principato Citra e Basilicata, La Teana.
[3] Vitale Caponero A., Breglia R. (2003), Memorie Storiche di Teana Del Dott. Antonio Vitale, Appendice pp. 246�??254.
[4] Archivio di Stato di Napoli, Regia Camera della Sommaria, Patrimonio, Catasti Onciari, Basilicata, Teana, 1753.
[5] Archivio di Stato di Potenza, Intendenza di Basilicata, b. 1
Destinazione d'uso Non utilizzato
Periodo di fruizione Accesso libero tutti i giorni.
Modalita' di gestione Diretta
Servizi attivi - Pulizia
Servizi attivabili - Accoglienza
- Informazione
- Guida e assistenza didattica
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Iniziative promozionali
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione Un intervento di restauro si è avuto gi? nel 1824 e l'ultimo risale agli anni '80 del 1900 con vasche e un lastricato in cemento devastanti per il paesaggio circostante. Ad oggi il bene non è più utilizzato e risulta aperto a visite che non soddisfano le aspettative. La strada di accesso è un lastricato di cemento che deturpa la naturale bellezza dell'ambiente circostante che da anni è parte del Parco del Pollino. Le vasche sono in degrado e accentuano ulteriormente l'imbruttimento del sito. Le vie di accesso ai mulini sono impraticabili per la vegetazione e smottamenti. L'intervento di valorizzazione si propone di rimuovere vasche e cemento, installare una idonea vasca-lavatoio ad hoc, ristabilire il normale corso del rio e delle sue piccole cascate, approntare un percorso nella natura che vada dal Vallone lungo tutta la via dei mulini, rendere il suddetto percorso il più possibile agevole con ciottolati, muretti a secco, piccoli ponti ecc.
Risorse necessarie per opere murarie 150000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 350000
Risorse necessarie per altro 50000
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro Il Vallone e tutta la via dei mulini potrebbe essere illuminato con l'installazione di pali a led alimentati da pannelli fotovoltaici il meno impattanti possibile con la natura circostante. Inoltre, si potrebbe pensare di dotare l'area di postazioni SOS wi-fi, risultanti dall'incremento della rete hot-spot gi? disponibile nel centro abitato teanese.
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta Gestione tramite associazioni locali che si occupano di cultura e di sviluppo del territorio con impiego di professionalit? del posto. Anche giovani laureati.
Disponibilita' a forme di gestione indiretta Si è disponibili a forme di gestione indirette e alla messa a disposizione del bene.
Risorse aggiuntive
Sostenibilita' gestionale Non esiste un piano di getsione
Sostenibilita' finanziaria L'affluenza turistica prevista potr? in qualche modo produrre eventuali ricavi sia in termini economici sia in termini di occupazione che negli anni, potrebbero coprire e/o giustificare le spese sostenute.
Vincoli su territorio No
Conformita' urbanistica S
Conformita' ambientale S
Eventuali risorse aggiuntive
Stato della progettazione Progettazione preliminare