Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Persona giuridica privata senza fine di lucro
Denominazione FONDAZIONE BEATO DOMENICO LENTINI
Codice fiscale/Partita IVA 92000310760
Comune Lauria
CAP 85044
PEC fondazionelentini@pec.it
Legale rappresentante VINCENZO ANTONIO IACOVINO
Responsabile del procedimento
Nominativo ANGELO LAMBOGLIA
Email sindaco@comune.lauria.pz.it
Telefono 0973627111
Ruolo SINDACO PRO-TEMPORE
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene PALAZZO TEDESCHI
Localizzazione
Localita' Lauria
Indirizzo VIA MONCENISIO CAFFARO 19-21
Coordinate geografiche 40,047096 15,838264
Riferimenti catastali
Comune Lauria
Foglio 106
Particella/e 813
Descrizione del bene
Natura prevalente Fabbricato
Periodo di realizzazione Anno met? 1700
Valutazione espressa dal MiBACT DECRETO n?178 del 9/6/2006
Contesto L'immobile oggetto dell'intervento è situato in Via Moncenisio nell'antico borgo del Caffaro, con annesso terreno, chiamato comunemente Palazzo Tedeschi, dal nome della famiglia che lo ha posseduto fra l'Ottocento ed il Novecento
Sintesi morfologica e tipologica Numerose sono state le modifiche intervenute nel corso degli anni, dovute sia a fenomeni di danneggiamento derivanti da trasformazioni dell'uomo, sia dall'invecchiamento dei materiali, ma anche ad eventi calamitosi.
Ad oggi sono stati ricostruiti i solai, consolidate le murature, inseriti tiranti in acciaio, riparate lesioni murarie, rifatte le architravi e le piattabande, ricostruita la copertura e la scala lignea di collegamento tra il livello rialzato e quello di sottotetto. Sono stati sostituiti gli infissi esterni.
Storia La struttura ancora ben conservata, è chiusa verso l'esterno e l'unico accesso è il portone che si apre sull'attuale Via Moncenisio, ben adattata a svolgere una funzione di difesa. L'importanza dell'edificio, più che ai suoi caratteri architettonici, testimoniati da pochi elementi costruttivi quali il portale in pietra gli aggetti e le aperture sulle facciate esterne, si deve attribuire quindi alla funzione svolta nella storia locale, sullo sfondo delle grandi vicende dell'Ottocento, delle quali ancora rimane memoria nelle generazioni presenti. Il Palazzo Tedeschi ha svolto, per almeno due secoli, la funzione di gestione economica dei fondi rustici, di aggregazione, di deposito, come attestano le stanze sotterranee, alcune di esse un tempo maiolicate, destinate a conservare il grano, l'olio, il vino e i vari prodotti dei fondi, che costituivano la rendita di una borghesia meridionale che, per quanto impegnata nelle professioni liberali, non aveva troncato il suo legame con la terra, e non aveva del tutto dimenticato le antiche ascendenze gentilizie. Non mancano i ricordi e i racconti legati alla vita e all'opera del Beato Domenico Lentini ( 1770-1828 ), che si recava abitualmente in visita presso lo stesso, molto vicino alla sua casetta natia. In seguito, con l'Unit? d'Italia, il palazzo ha potuto rappresentare alternativamente valido rifugio per i borghesi liberali contro le incursioni dei briganti e, viceversa, fortilizio per agguerrite bande di briganti.
Destinazione d'uso Non utilizzato
Periodo di fruizione Nessuno
Modalita' di gestione Indiretta
Servizi attivi - Pulizia
Servizi attivabili - Riproduzioni
- Accoglienza
- Informazione
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
Non fruibilita' Necessita di lavori di completamento finalizzati all'ottenimento dell'agibilit
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione Il fabbricato necessita di tutte le finiture interne: impianti, intonaci, partizioni, pavimenti, rivestimenti, infissi interni, tinteggiature, arredi
Risorse necessarie per opere murarie 800000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 150000
Risorse necessarie per altro 150000
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro Sistemazione a verde dell'area di pertinenza
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta L'Amministrazione comunale si riserva di definire le modalit
Disponibilita' a forme di gestione indiretta L'immobile pu? essere gestito dalla stessa fondazione Beato Domenico Lentini esclusivamente per fini sociali pubblici, anche con una forma di partecipazione del Comune di Lauria
Risorse aggiuntive
Sostenibilita' gestionale Non esiste ad oggi un Piano di Gestione
Sostenibilita' finanziaria Il Piano di Gestione, a redigersi, ad interventi ultimati, conterr? gli elementi a tanto necessari
Vincoli su territorio LEGGE 431/85: distanza aste fluviali -torrente Caffaro
Conformita' urbanistica Conforme agli Strumenti Urbanistici e Vincoli Paesaggistici
Conformita' ambientale Conforme
Eventuali risorse aggiuntive
Stato della progettazione Progettazione preliminare