Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione Comune di acerenza
Codice fiscale/Partita IVA 80004220762
Comune Acerenza
CAP 85011
PEC protocollo@pec.comune.acerenza.pz.it
Legale rappresentante Fernando Teodoro Maria Scattone
Responsabile del procedimento
Nominativo FERNANDO TEODORO MARIA SCATTONE
Email fscattone.info@alice.it
Telefono 0971741129
Ruolo Sindaco
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene Fontana San Marco
Localizzazione
Localita' Acerenza
Indirizzo SP 6 Fontana San Marco
Coordinate geografiche
Riferimenti catastali
Comune Acerenza
Foglio 37
Particella/e 471
Descrizione del bene
Natura prevalente Complesso architettonico
Periodo di realizzazione Anno 1800
Valutazione espressa dal MiBACT Nessuna
Contesto Il bene è situato nelle immediate vicinanze del centro abitato, ad oggi risulta essere circondato da case sparse e campi coltivati. Esso è lambito dalla SP 6, vecchia strada di collegamento del centro abitato con il capoluogo di Regione.
Sintesi morfologica e tipologica Il complesso architettonico è costituito da due vasche in pietra adibite un tempo a lavatoio pubblico e ad abbeveratoio per animali. Al centro sorge invece la fontana vera e propria di forma circolare. Essa richiama il tipico stile neoclassico, utilizzato per le costruzioni di fine ottocento. Lungo tutto il perimetro della fontana, sono posizionate dei volti in pietra dai quali sgorga l'acqua sorgiva.
Storia La fontana di San Marco, fonte extraurbana, viene progettata dall'ingegnere provinciale Scodes e l'appalto per la sua costruzione viene aggiudicato il 1 maggio 1831. Il primo atto per l'avvio del progetto fu messo a punto nel 1829 quando l'amministrazione comunale dell'epoca trova nel Consigliere d'Intendenza Antonio Maria Gala un attento e scrupoloso punto di riferimento e sostegno. I lavori iniziano nell'ottobre del 1831, con le operazioni di sterramento e si concludono nel maggio del 1834. La fontana nuova nasce adiacente ad una vecchia fonte sorgiva (di san Marco) della quale verr? deviata la portata non sufficiente per gli abitanti dell'epoca (Acerenza arriva ad una popolazione di circa 4000 abitanti) e della quale si hanno notizie nella visita pastorale del 1543 ed in uno schizzo del Vicario Sangermano della Diocesi di Acerenza del 1679, dove si evince la propriet? comunale o come si diceva allora dell'Universit?.
"La Fontana di San Marco ad Acerenza" V. Guglielmucci - M. Marotta
Archivio di Stato di Potenza, Intendenza di Basilicata, B.972 fasc. 262
Archivio Diocesano di Acerenza
Destinazione d'uso Culturale fruibile
Periodo di fruizione Tutti i giorni
Modalita' di gestione Diretta
Servizi attivi - Guida e assistenza didattica
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
Servizi attivabili - Accoglienza
- Guida e assistenza didattica
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione Restauro dei mascheroni ornamentali causa furto. (1990)
Risorse necessarie per opere murarie 90000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 20000
Risorse necessarie per altro 0
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta no
Disponibilita' a forme di gestione indiretta no
Risorse aggiuntive
Sostenibilita' gestionale no
Sostenibilita' finanziaria no
Vincoli su territorio Nessun vincolo
Conformita' urbanistica Conforme
Conformita' ambientale Conforme
Eventuali risorse aggiuntive
Stato della progettazione Progettazione esecutiva e cantierabile