Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione COMUNE DI GROTTOLE
Codice fiscale/Partita IVA 80001800772
Comune Grottole
CAP 75010
PEC comune.grottole@cert.ruparbasilicata.it
Legale rappresentante FRANCESCO DE GIACOMO
Responsabile del procedimento
Nominativo FRANCESCO DE GIACOMO
Email sindaco@comune.grottole.mt.it
Telefono 0835558217
Ruolo SINDACO
Denominazione del bene tangibile
Nome del bene CHIESA DIRUTA
Localizzazione
Localita' Grottole
Indirizzo Rione Cristoforo Colombo Comune di Grottole snc - Km 32
Coordinate geografiche
Riferimenti catastali
Comune Grottole
Foglio 49
Particella/e C
Descrizione del bene
Natura prevalente Fabbricato
Periodo di realizzazione Inizio secolo XVI
Valutazione espressa dal MiBACT Nessuna
Contesto La chiesa è ubicata nel cuore del centro storico grottolese, su due strade parallele, la prima che abbraccia buona parte del centro storico (via Garibaldi) e la seconda che costeggia l'antica cinta muraria ed è prospicente l'antica statale Appia. Dalle valle del Basento è ben visibile la maestosit? del monumento e soprattutto dell'arco absidale. La Chiesa diruta risale alla prima met? del XVI secolo ed ha avuto rimaneggiamenti a met? del 1700. Officiata per circa 200 anni come unica chiesa matrice cittadina.
Sintesi morfologica e tipologica Allo stato attuale, la chiesa si presenta come un qualunque edificio in muratura in discreto stato di conservazione, con gli elementi strutturali capaci di sostenere sforzi di compressione, salvo alcune lacune dovute a discontinuit? murarie con particolare riferimento alla facciata. I lavori legati alla fase post sisma 1980, iniziati nel novembre 1986, hanno avuto quale obiettivo quello di eliminare lo stato di disgregazione presente nelle murature e dovuto, in massima parte, all'impoverimento delle malte di allettamento delle murature stesse.
Storia Complesso della prima met? del XVI secolo. Costituito da un edificio di culto, realizzato dalla demolizione di due preesistenti edifici medioevali, ubicato a ridosso di una torre campanaria realizzata con il riutilizzo di una precedente torre di difesa di epoca tardomedioevale. (G. QUARANTA, Cinque secoli di vicende storico religiose a Grottole, REMEDIA, MATERA 2016.)
Destinazione d'uso Culturale
Periodo di fruizione Al momento la struttura è visitabile solo dall'esterno, in occasione delle giornate FAI di primavera e delle visite guidate cittadine, stante la non accessibilit? del piano di calpestio.
Modalita' di gestione Diretta
Servizi attivi - Sussidi e materiale informativo
- Accoglienza
- Informazione
- Guida e assistenza didattica
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Iniziative promozionali
- Visita e vigilanza
Servizi attivabili - Editoria e vendita di cataloghi
- Sussidi e materiale informativo
- Riproduzioni
- Accoglienza
- Informazione
- Guida e assistenza didattica
- Organizzazione di mostre e manifestazioni culturali
- Iniziative promozionali
- Pulizia
- Vigilanza e biglietteria
- Visita e vigilanza
Non fruibilita' Stante i danni subiti dai vari sisma e dall'abbandono, la chiesa pu? divenire fruibile solo se verranno portati a termine almeno le opere di consolidamento, perchè l'edificio necessita di un piano di calpestio.
Completamento ai fini della valorizzazione e fruizione
Data e storia recente dei restauri e degli interventi di conservazione I lavori legati alla fase post sisma 1980, iniziati nel novembre �??86, hanno avuto quale obiettivo quello di eliminare lo stato di disgregazione presente nelle murature e dovuto, in massima parte, all�??impoverimento delle malte di allettamento delle murature stesse. Tale obiettivo è stato raggiunto mediante la realizzazione di iniezioni di miscela cementizia, eseguite su tutte le murature secondo precisi schemi di distribuzione.
Terminata la fase di preconsolidamento, seguendo la propedeuticit? delle varie fasi imposte dal progetto, si è passati all�??esecuzione dei primi lavori di consolidamento. In particolare sono stati realizzati i massetti armati e le cordolature delle volte laterali, del transetto, le legature con chiodature armate del contrafforte che insiste su viale della Resistenza, nonché la foderatura, con betoncino armato, delle grotte insistenti sempre su viale della Resistenza.
Risorse necessarie per opere murarie 600000
Risorse necessarie per attrezzature e allestimenti 300000
Risorse necessarie per altro 50000
Eventuale descrizione risorse necessarie per altro Promozione e creazione di eventi con fondazioni e onlus attraverso la creazione di protocolli di intesa.
Intese istituzionali
Disponibilita' a forme di gestione diretta Al momento non esistono possibilit? di gestione diretta da parte dell'Ente locale se non attraverso collaborazioni di altri enti o associazioni.
Disponibilita' a forme di gestione indiretta Sarebbero realizzabili visti gi? i primi contatti, intese istituzionali con la Fondazione Luciano Pavarotti, con la fondazione Orchestra Lucana e il Conservatorio di musica di Matera "E.R. DUNI".
Risorse aggiuntive Al momento non sono previste risorse aggiuntive da parte di terzi.
Sostenibilita' gestionale Nessuno
Sostenibilita' finanziaria I costi di esercizio continueranno a gravare sull'ente gestore, eventualmente affiancato da associazioni dotate di personale qualificato
Vincoli su territorio nessuno
Conformita' urbanistica Esiste conformit? con il regolamento urbanistico vigente, nonchè con le disposizioni Mibact.
Conformita' ambientale Si esiste conformit
Eventuali risorse aggiuntive Al momento non sono previste risorse aggiuntive da parte di terzi.
Stato della progettazione Progettazione preliminare