Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione COMUNE DI MONTALBANO JONICO
Codice fiscale/Partita IVA 81001250778
Comune Montalbano Jonico
CAP 75023
PEC comune.montalbano@cert.ruparbasilicata.it
Legale rappresentante PIERO MARRESE
Responsabile del procedimento
Nominativo VINCENZO PIERRO
Email v.pierro@yahoo.it
Telefono 0835/593846 - 0835593873
Ruolo Responsabile Area Amministrativa e Socio-Culturale
Denominazione del bene intangibile
Nome del bene LA FESTA DELL'ORLO
Localizzazione
Luogo culturale Tutti i paesi lucani sono circondati da un bel paesaggio, ma ci sono alcuni paesi che sono circondanti da un paesaggio particolare. Uno di questi è Montalbano., i cui calanchi sono anche di grande interesse per la scienza.
L'area su cui sara' realizzato il progetto è il Centro Storico, a ridosso (sull'orlo) dei calanchi di Montalbano Jonico. La citta' affonda le sue origini al III secolo a.C. e acquista nel volgere dei secoli importanza per posizione topografica e per popolazione. Viene identificata come terra di conquista, tanto da conservare fino ad oggi le tracce dei popoli che l'hanno abitata: impianto romano, mura medievali e seicentesche ben conservate, diversi palazzi storici e chiese. I collegamenti con altri centri d'interesse come Heraclea, Craco, Pisticci, Metaponto e Matera implementano il suo interesse strategico e la sua idoneita' ad ospitare un evento artistico- culturale attrattore di un elevato flusso di presenze turistiche in tutto il territorio.
Localizzazione geografica Il progetto che è alla base di un'iniziativa di promozione del patrimonio storico- culturale ed artistico prevede proprio il camminare nei calanchi, favorendo l'incontro tra turisti e residenti, partendo dall'affaccio (orlo) del centro storico.
ll paesaggio diventera' uno spazio artistico aperto, esteticamente interessante e fruibile dal turista e dai residenti.
Con l'iniziativa si intende riappropriarsi dell'identita' territoritoriale attraverso la riscoperta del patrimonio culturale intangibile, creare nuove chiavi di lettura delle tradizioni, valorizzare gli spazi e i paesaggi stimolando la partecipazione attiva di tutti, nonchè divulgare la cultura ed il territorio, diffondere immagini legate alla tradizione e alla storia di Montalbano Jonico, arricchendo il suo patrimonio artistico, culturale e naturalistico.
Descrizione del bene
Aree tematiche - Storica (momenti, aspetti/problematiche, protagonisti)
- Artistica
- Santità e vissuto religioso
- Territoriale-ambientale
Valutazione interesse culturale Montalbano Jonico, cittadina che sorge su una collina a 292 mt dal livello del mare ed a circa 20 Km dalla linea di costa metapontina, ha le sue origini risalenti al III secolo a.C. quando alcuni Lucani, alleati con Pirro, si ritirarono sul colle che domina la valle dell'Agri. La collina montalbanese, tuttavia, fu frequentata gia' a partire dal IV sec a.C. per motivi geo­grafici strategici e per motivi di natura economica come dimostrano i numerosi reperti ar­cheologici riferibili proprio a quest'epoca. Di importanza rilevante il ritrovamento nel 1732, in territorio montalbanese delle celeberrime Tavole di Heraclea (dall'omonima citta' ellenica), due tavole bronzee con iscrizioni redatte verso la me­t' del IV sec, oggi conservate nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli, di cui si conserva una copia presso il Fondo Antico della Biblioteca Comunale Rondinelli. Dopo la sconfitta di Pirro, seguirono occupazioni dei Romani e successivamente un'occupazione bizantina. Le numerose dominazioni che si sono susseguite nel corso dei secoli, dai Romani ai Borboni, e i personaggi montalbanesi di fama nazionale e internazionale come Francesco Lomonaco (nato nel 1772, amico del Manzoni, definito il Plutarco italiano) o il contemporaneo Nicola Romeo (fondatore della nota casa automobilistica Alfa Romeo) hanno contribuito a rendere Montalbano una delle localit? materane di maggiore interesse dal punto di vista storico e culturale.
Il progetto vuole offrire l'opportunit? per tutti coloro che vengono a visitare il territorio, nonché ai tanti residenti, di ammirare e vivere uno spazio libero in cui possano essere elogiate le particolari forme e sfumature dei calanchi e rievocati la sua storia, il lavoro dei contadini, le vesti tradizionali, i profumi dei piatti tipici.
Contesto Il contesto comprende dal centro storico fino ad arrivare alla Riserva Naturalistica dei Calanchi di Montalbano Jonico.
Tra tutti i personaggi che vi sono nati e che vi hanno vissuto spicca la figura di Francesco Lomonaco o del Nicola Romeo. Nello stesso Centro Storico si trovano, tra l'altro, anche le case della famiglia Romeo e della famiglia Lomonaco.
La finalita' principale è quella di valorizzare la storia, l'arte, le sue peculiarita' rianimando strade e vicoli, attraverso nuove forme innovative di valorizzazione.
Descrizione modalita' di gestione Il nome della festa viene dal fatto che si svolgera' proprio sull'orlo del paese affacciato sui calanchi. Come accade in tanti paesi lucani, anche a Montalbano la parte più antica è quella più spopolata. come se ogni paese fosse "usato" di più dove è più brutto. La festa serve a portare l'attenzione sui luoghi marginali di paesi che gia' si considerano marginali. Il motivo della festa è che Montalbano puo' offrire nel suo orlo una forma di centro. Guardando i calanchi si puo' ascoltare la bellezza del centro, quasi l'essere giunti in un luogo speciale. La festa vuole solo rimarcare una frase gia' esistente, gia' stata scritta dalla natura e da chi per millenni ha abitato questi luoghi. La forma della festa prevede il cammino dal paese verso i calanchi e poi il tornare al paese. Una spola paese-paesaggio. Una sagra della bellezza, il più importante prodotto tipico di questi luoghi. Dopo il cammino: cibo, musica, poesia, teatro, riflessioni sul futuro di queste comunita'
Caratteristiche significative Caratteristiche significative del progetto sono la valorizzazione delle peculiarita' del territorio e la loro divulgazione .Il piano di divulgazione comprende:
-Pubblicit? cartacea. Essa sara' svolta seguendo i classici metodi pubblicitari: cartellonistica, volantini, brochure, spazi su carta stampata, flyer da diffondere prevalentemente sulla costa jonica e zone limitrofe.
- Ufficio stampa. Gli eventi saranno pubblicizzati attraverso comunicati pubblicati su testate giornalistiche a tiratura locale
- Radio. Le principali radio locali diffonderanno le iniziative artistiche e culturali attraverso spot e/o interviste. Qualora se ne ravvisasse la possibilita', si prevede di mandare in radio streaming gli eventi musicali dal vivo di maggior interesse.
-Sito internet. Un portale di riferimento con le informazioni sul progetto, artisti, storia, contatti, mappe.
-Tv regionale. Servizio sugli eventi all'interno del TG e canali della Regione Basilicata ( Rai Basilicata,BluTV, Jonica Tv ecc.. ).
Bibliografia
Piano di salvaguardia proposto
Risorse aggiuntive
Attivita' proposte Le attivita' da realizzare per la sua prima edizione sono:
- performance musicali condivise e partecipate con i residenti e i visitatori,
-Laboratori vari per adulti e bambini.
- visite guidate dal centro storico con tutte le sue bellezze, sino allo scenario Naturale dei Calanchi, con veri e propri itinerari culturali e ambientali.
E' gia' stato attivato un piano per la salvaguardia/rivitalizzazione e valorizzazione/fruibilita'? No, da realizzare per la prima volta
Descrizione attivita' realizzate o da realizzare "LA FESTA DELL'ORLO" si propone come Itinerario culturale per il turista. Promuovere il territorio con la realizzazione di una festa che prevede il camminare nei calanchi, mischiando turisti e residenti, una vera e propria parte mossa. La parte ferma si svolge in paese, come una forma di ristoro ai camminanti. Questa formula si puo' svolgere per uno o più giorni.
Calendario attivita' La fase realizzativa si svolgera' tra i mesi di Luglio e Settembre, in un'ottica di coinvolgimento massimo dei flussi turistici ma anche per permettere la realizzazione dell"evento in un luogo allaperto.
Piano dei costi Anno 2018 : Euro 50.000,00
Anno 2019 : Euro 50.000,00
Anno 2020 : Euro 50.000,00
Piano dei ricavi L'afflusso di turisti e visitatori influenzera' positivamente il bilancio economico dell'intera comunita', calcolato in termini di ricavi in particolare per le strutture ricettive, le attivita' commerciali e gli operatori turistici.
Il progetto consentira', inoltre, di arricchire il patrimonio culturale della citta' attraverso le produzioni che saranno realizzate dagli artisti e dagli stessi cittadini.
Partecipazione comunita' Il progetto prevede un partecipazione attiva della comunita'. La prima fase prevede la raccolta delle informazioni che riguardano le storie, le tradizioni, i sapori e le bellezze di Montalbano, coinvolgendo attivamente i cittadini. Inoltre l'iniziativa prevede l'individuazione degli artisti che parteciperanno al progetto e degli spazi in cui intervenire.Le fasi successive saranno finalizzate alla realizzazione delle opere, l'organizzazione di laboratori,ed itinerari culturali, mostre fotografiche, installazioni multimediali, concorsi e giornate dedicate all'arte. Il progetto si rivolge agli studenti e alle scolaresche per le visite guidate, a tutta la popolazione locale e lucana, ai turisti che popolano il territorio alcuni mesi dell'anno, anche quelli delle regioni limitrofe, agli studiosi e a coloro che si recheranno in visita nel capoluogo di provincia attratti anche dal riconoscimento di Matera Capitale della cultura europea 2019.
Stato della progettazione Progettazione esecutiva e cantierabile