Attenzione! Il browser in uso è obsoleto e si potrebbero verificare anomalie nella visualizzazione o durante la procedura, si consiglia di installare un browser aggiornato.
Patrimonio culturale della Basilicata Regione Basilicata
Riferimenti dell'Ente
Qualificazione giuridica Comune
Denominazione Comune di Pisticci
Codice fiscale/Partita IVA 81001230770
Comune Pisticci
CAP 75015
PEC comune.pisticci@cert.ruparbasilicata.it
Legale rappresentante Viviana Verri
Responsabile del procedimento
Nominativo ADELE ESPOSITO
Email bibliotecapisticci@hotmail.it
Telefono 0835583424
Ruolo Responsabile Servizi Culturali e Biblioteche
Denominazione del bene intangibile
Nome del bene Pisticci in mostra
Localizzazione
Luogo culturale Territorio di Pisticci - Associazione Pro Loco
L'associazione Pro Loco di Pisticci propone di organizzare un evento della durata di tre giorni, durante i quali metter? in mostra il bello di Pisticci com'era.
Localizzazione geografica L'evento avr? il fine ultimo il ricordo, le giornate saranno cos? suddivise:
- primo giorno: PISTICCI IN FIERA
- secondo giorno: PISTICCI NEI MESTIERI
- terzo giorno: PISTICCI IN PALIO
Descrizione del bene
Aree tematiche - Demoetnoantropologica (Tradizioni, riti, ...)
- Saperi tecnici e artigianali
- Territoriale-ambientale
Valutazione interesse culturale Cos? come presentato, l'evento, della durata di tre giorni, tocca tutti gli elementi caratterizzanti la storia e la cultura pisticcese. L'amore per gli animali, le abilit? tecniche di una volta, la riscoperta degli antichi mestieri.
Contesto L'idea è di organizzare un evento che vada a coprire interamente tre giornate, facendo in modo che pur essendo un programma variegato e ricco, allo stesso tempo sia pieno di ricordi, di qualit? del paese di Pisticci. Tutto questo evento viene organizzato per mettere in mostra il territorio di
Pisticci, i ricordi ricostruiti dal racconto dei più anziani, inserito nel contesto storico urbanistico del rione Dirupo con uno scorcio sulla splendida veduta della valle del Cavone. Tutto l'evento sar? caratterizzato dalla storia del luogo che sar? messa in mostra dal recupero dei mestieri, passando
per il recupero di tutti gli abiti storici ed infine il ricordo del legame tra pisticci e gli animali. Un legame da tenere presente che nella storia ha avuto un ruolo importantissimo. Gli animali dividevano le mura delle piccole casette storiche di pisticci con i propri padroni. La casetta storica
di Pisticci chiamata "casedda" la piccola casa bianca che collegata una accanto alle altre fa si che il rione storico diventi un piccolo regno delle case bianche che vengono messe in evidenza dalla luce
del sole che sbatte contro i muri bianchi ed illumina l'intero territorio di una luce accecante. Proprio in questo contesto si è deciso di organizzare questo grande evento.
Descrizione modalita' di gestione Attualmente il bene intangibile, visto come saggezza popolare e culturale, rivive nella tradizione orale. La rivitalizzazione del bene non pu? prescindere da una proposta che riporti visivamente in vita la quotidianit? di tempi ormai passati.
Caratteristiche significative primo giorno
Il primo giorno sar? dedicato alla fiera del bestiame, un enorme mercato,in ricordo del significato storico che aveva questo giorno. Un giorno dove il paese si fermava per andare ad ammirare e mercanteggiare con i venditori. Tutti gli animali da allevamento erano messi in mostra, i bambini
correvano ad accarezzarli e diventava un vero e proprio giorno di festa per loro, mentre per gli adulti era un giorno importante nel quale venivano fatti programmi per l'anno successivo. l'allevamento era la moneta di scambio e la ricchezza della famiglia pisticcese.
Nel nostro evento vogliamo ripercorrere ed esprimere nuovamente quelle sensazioni, invitando chi commercializza animali di allevamento a mostrarli come un tempo.
Abbiamo previsto di svolgere la fiera nel luogo dove un tempo c'era un piccolo laghetto naturale, ai piedi della seconda frana più importante che ha colpito il territorio di pisticci.
Secondo giorno
Il secondo giorno invece sar? dedicato alla rievocazione storica dei mestieri, allestendo tutto il rione del Dirupo. molte casette attualmente libere verranno trasformate in vere botteghe cos? come un tempo gi? lo erano. I mestieranti vestiranno gli abiti storici dell'epoca e spiegheranno i lavori che un tempo si svolgevano nel paese e che oggi quasi non esistono più.
Tutto il rione Dirupo sar? allestito, le case, le vie, le persone che lo vivranno. I visitatori saranno invitati all'interno delle case a svolgere e rivivere il mestiere di un tempo.
La sera invece un mega spettacolo di circensi si svolger? nella cornice di Piazza La Lalsa, oggi piazza Lombardi. Uno spettacolo unico, dove professionisti si esibiranno con cavalli, corde e attrezzi di vario genere. Inoltre ci sar? una sfilata di cavalli del posto, che saranno messi in mostra
durante la serata, centinaia di cavalli sfileranno e mostreranno la loro bellezza a tutti i partecipanti.
Terzo giorno
Il terzo giorno sar? invece il giorno della rivalit? delle contrade. Pisticci è composta da contrade, zone nella quali il territorio è diviso in maniera precisa. Tutte le contrade prendono il nome dalle caratteristiche morfologiche, religiose, ubicazionali. Si rievocher? il palio, una sfida presente da molti anni a Pisticci, una storia che si ripeter?. Ogni contrada avr? un cavallo e un cavaliere della propria zona che lotter? per poter indossare il mantello del Santo Patrono " San Rocco". Un circuito ubicato nella zona più caratteristica del territorio pisticcese, "Madonna delle Grazie", all'interno dei calanchi, un luogo dove il tempo si è fermato agli inizi delle 600 dove le caratteristiche geologiche, morfologiche, agronomiche del territorio vengono espresse all'ennesima potenza. I cavalieri correranno su un
percorso disegnato ad hoc per poter lottare e conquistare questa valorosa effige.

Bibliografia
Piano di salvaguardia proposto
Risorse aggiuntive Sponsor
Attivita' proposte Le attivit? verrebbero proposte nel mese di Agosto ed accompagnerebbero cos? la cittadinanza verso i grandi festeggiamenti in onore del Santo Patrono.
Gi? dal primo anno il progetto potrebbe essere realizzato, tenuto conto che il palio per il mantello di San Rocco è gi? un evento caratterizzante l'estate pisticcese.
E' gia' stato attivato un piano per la salvaguardia/rivitalizzazione e valorizzazione/fruibilita'? No, da realizzare per la prima volta
Descrizione attivita' realizzate o da realizzare Fiera del Bestiame
Rappresentazione di arti e mestieri di una volta
Palio di san Rocco. Quest'ultimo è stato gi? realizzato
Calendario attivita' Le attivit? si svolgeranno nella prima decade di Agosto
Piano dei costi 1? anno - 3 gg �?� 25.000,00
2? anno - 3 gg �?� 25.000,00
3? anno - 3 gg �?� 25.000,00
Piano dei ricavi I ricavi sono legati all'indotto turistico
Partecipazione comunita' La comunit? pisticcese sarebbe direttamente coinvolta nel progetto
Stato della progettazione Nessuna